Gollini: “Mondiali 2022? Difenderò porta azzurra con Cristante a centrocampo”

Gollini: “Mondiali 2022? Difenderò porta azzurra con Cristante a centrocampo”

Il sogno del portiere del Verona intervistato dalla Gazzetta dello Sport.

Commenta per primo!

C’è anche un po’ di rosanero nella nazionale del 2022 sognata, più che immaginata, dal portiere del Verona Pierluigi Gollini.

L’estremo difensore che oggi compie 20 anni è cresciuto nel Manchester United ed in questa stagione è partito alle spalle di Rafael. E’ uno dei più giovani portieri titolari del campionato italiano, alle spalle soltanto dell’inarrivabile Donnarumma del Milan (17enne da poche settimane). Troppo giovane per sognare il mondiale 2018, Gollini un pensierino lo fa per il 2022. “Io in porta, Romagnoli e Rugani centrali, Florenzi a destra, Darmian a sinistra. Poi Verratti, il più forte degli italiani, con Baselli e Cristante. Davanti Insigne, Berardi e Bernardeschi. Tanta roba, oh”.

Al momento però, Gollini non è nemmeno nell’orbita dell’Under 21 di Di Biagio. “Qualsiasi Nazionale è un mio obiettivo. E anche se mi chiamano in U20, ci vado con piacere e do il massimo. La nazionale maggiore del futuro con Donanrumma? Me lo auguro. Nella nostra posizione abbiamo tanto da perdere: il difficile è ora, nel confermarci, sentirci arrivati a quest’età è il peggio che possa capitarci. So di essere forte ma anche di poter essere più forte”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy