Genoa, Criscito: “Chiamatemi capitan Presente, chiuderò la mia carriera in rossoblù. Il nostro obiettivo…”

Genoa, Criscito: “Chiamatemi capitan Presente, chiuderò la mia carriera in rossoblù. Il nostro obiettivo…”

Le dichiarazioni del capitano del Genoa, Domenico Criscito

Parla Domenico Criscito.

Il capitano del Genoa, intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, ha raccontato i motivi che lo hanno spinto a tornare in rossoblù, soffermandosi anche sui suoi sette anni in Russia, dove ha vestito la maglia dello Zenit San Pietroburgo: “Oggi dovreste chiamarmi capitan Presente, visto che sono tornato e chiuderò la mia carriera nel Genoa. In Russia avevo stretto un rapporto speciale con i tifosi, sette anni sono volati rapidamente e mi son trovato davvero bene. Per me è stato un privilegio fare parte di quel gruppo”.

“Non ho avuto dubbi quando mi ha chiamato il presidente – ha proseguito il difensore classe ’86 -, ciò che provo per la maglia del Genoa è davvero qualcosa di speciale. A questa squadra per emergere manca solo un po’ di buona sorte, abbiamo qualche punto in meno ma se pensiamo alle prestazioni, il nostro cammino è stato eccellente e sono certo che ora arriveranno pure i risultati. C’è tutto per riuscirci: giocatori esperti e giovani come Piatek, Kouamé e Biraschi che ci stanno aiutando molto”.

Con dedizione e grande spirito di sacrificio, Criscito, è riuscito a riprendersi anche la Nazionale:Mancini mi ha riportato nel giro azzurro, ho saltato l’ultima chiamata, ma non avevo fatto la preparazione estiva e soltanto adesso posso dire di stare veramente bene sul piano fisico”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy