Inzaghi sulla Champions: “Bayern-Juventus sarà la finale, il Napoli la sorpresa. Higuain-Dybala come me e Del Piero, ma…”

Inzaghi sulla Champions: “Bayern-Juventus sarà la finale, il Napoli la sorpresa. Higuain-Dybala come me e Del Piero, ma…”

Tra oggi e domani parte la nuova Champions League: le dichiarazioni dell’ex attaccante di Juventus e Milan.

Commenta per primo!

Pronti, via. Riparte la Champions League. Tra oggi e domani le trentadue squadre iscritte alla più importante competizione mondiale si sfideranno in battaglie che alla lunga porteranno alla finale di Cardiff.

“La Champions League è il massimo: stadi pieni, clima diverso, visibilità mondiale”. Lo ha detto Filippo Inzaghi, intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’.

“Quale sarà la finale? Bayern-Juve. I tedeschi sono fortissimi e Ancelotti è un tecnico eccezionale per cui provo un grande affetto. Per la Juve, invece, è arrivato l’anno giusto. La Juventus ha tre attaccanti straordinari perché insieme a Higuain e Dybala io considero anche Mandzukic che è prezioso. La società ha fatto benissimo a vendere Pogba: ha rinforzato l’attacco con Higuain, il centrocampo con Pjanic e la difesa con Benatia, che è forte davvero. Il problema della Juve è solo uno: stavolta deve vincere – ha dichiarato l’ex attaccante di Milan e Juventus -. Un po’ di pressione si avvertirà. Perché può essere l’anno della Juve? Perché la Champions si vince con la squadra intera. Adesso la Juve ha un attacco che preoccupa gli avversari e ha sempre una difesa eccezionale. Il senso della cessione di Pogba è il completamento dell’organico: ora la Juve è pronta. L’attaccante ideale? Il destro di Higuain, il sinistro di Messi, il colpo di testa di Lewandowski, il senso del gol di Suarez, lo smarcamento di Dybala. Meglio Higuain-Dybala o Inzaghi-Del Pierò? Loro due sono eccezionali. Però io e Ale al primo anno insieme andammo in finale. Se Higuain e Dybala vogliono fare meglio di noi hanno una sola strada: vincere la coppa… Ma non dipende solo da loro: i gol degli attaccanti valgono quanto quelli che i difensori evitano”.

Sul Napoli – “Quale può essere la sorpresa della nuova Champions? Più che una sorpresa, direi una conferma: l’Atletico Madrid di Simeone. Una bella sorpresa, piuttosto, può essere il Napoli: ha perso un giocatore straordinario come Higuain ma ha rinforzato il complesso con tante valide alternative. Milik è molto interessante, perché fa sempre i movimenti giusti. Callejon lavora tanto e segna, Mertens e Insigne aggiungono fantasia. Immagino che Sarri sarà emozionato, gli mando un in bocca al lupo sincero. Merita queste soddisfazioni perché ha fatto un bel percorso. Il suo gioco e le sue idee avranno peso anche in Europa. Come dimenticare Reina? C’era lui in porta ad Atene. Gli feci il mio gol più lungo: io, il re dei gol corti. Scatto, dribbling, tiro rasoterra lento, la palla che corre verso la porta, io che corro verso la bandierina”, ha concluso Inzaghi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy