Razzismo in Russia: lanciata banana a Willems durante Rostov-Psv Eindhoven

Razzismo in Russia: lanciata banana a Willems durante Rostov-Psv Eindhoven

Ancora un brutto episodio di razzismo in Russia. Cinque anni fa era toccato al brasiliano Roberto Carlos, con il terzino che in quel caso decise di abbandonare il terreno di gioco.

Commenta per primo!

Brutto episodio mercoledì sera a Rostov, nel 2-2 di Champions League tra la squadra locale e il Psv Eindhoven.

Nella settimana in cui la Fifa ha annunciato la chiusura della task force contro le discriminazioni, è stata lanciata una banana sul campo dai tifosi russi contro il giocatore del club olandese, Willems. Un segnale negativo soprattutto in vista di ‘Russia 2018’. Il gesto razzista è stato segnalato dalla rete FARE che per conto dell’UEFA monitora questo genere di avvenimenti sui campi di tutta Europa.
Nel frattempo sono arrivate le prime reazioni dello sport russo. Alexei Sorokin, presidente del comitato organizzatore di ‘Russia 2018’ , ha promesso che ne parlerà con la Federazione russa (Rsf), ma ha sottolineato l’impossibilità di controllare ogni singolo spettatore. Deluso, invece, il vicepresidente onorario della federazione russa, Koloskov, che ha dichiarato: “Questa banana ci costerà molto cara. Senza pensare alla Coppa del Mondo, non si può immaginare di peggio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy