Pres. Siracusa: “Dispiaciuto dalla decisione del Giudice Sportivo, basta polemiche. Catanesi sempre benvenuti qui”

Pres. Siracusa: “Dispiaciuto dalla decisione del Giudice Sportivo, basta polemiche. Catanesi sempre benvenuti qui”

E’ arrivata la decisione del Giudice Sportivo dopo i fatti di sabato in Siracusa-Catania.

Commenta per primo!

Al “De Simone” di Siracusa decide il match Scardina, i “Leoni” vincono 1-0 sul Catania.

Non si placano però le polemiche sul match, botta e risposta tra il presidente degli azzurri Gaetano Cutrufo e Pietro Lo Monaco, visibilmente innervosito dal trattamento riservato ai suoi prima della gara e anche durante. Oggi la decisione del Giudice Sportivo che punisce il Siracusa con 3.500€ di multa. Questa la reazione del presidente degli aretusei su Facebook: “La ricostruzione dei fatti del Giudice Sportivo relativi a quanto accaduto sabato scorso nel corso della partita contro il Catania mi porta ad alcune considerazioni che, sia chiaro, sono assolutamente prive di intento polemico. Sono dispiaciuto dal comportamento adottato dal tifoso che lanciando in campo un accendino ha determinato gran parte della multa da € 3.500 che ci è stata comminata. Non è una bella immagine che trasmettiamo della nostra tifoseria come in precedenza, quando nel pre-gara si è ceduto ad alcune provocazioni“.

Ritengo che, dopo qualche giorno di riposo, come consigliatomi, sia giusto mettere un punto a questa vicenda anche perché Siracusa e Catania non possono vivere questo derby con toni costantemente esasperati. Questa è la vera violenza che si fa al calcio. I fatti sono stati ricostruiti, la decisione è stata assunta, guardiamo avanti senza alimentare ulteriori polemiche forse con il solo desiderio di far passare in secondo piano le questioni calcistiche. Come richiesto, ritiro solo parzialmente gli auguri, perché voglio rinnovare invece quelli per il Catania e per i suoi sostenitori che a Siracusa sono i benvenuti in ogni tempo. Partite o no“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy