Neymar, evasione e guai con il fisco brasiliano: richiesti 47 milioni di risarcimento

Neymar, evasione e guai con il fisco brasiliano: richiesti 47 milioni di risarcimento

Frode ed evasione fiscale per l’asso blaugrana, Neymar

Commenta per primo!

Frode ed evasione fiscale per aver occultato al fisco, tra il 2012 e il 2014, compensi ricevuti da Santos, Barcellona e Nike. Questa la decisione del tribunale amministrativo di Rio de Janeiro ai danni di Neymar.

A renderlo noto è il quotidiano “Folha de Sao Paulo“, secondo cui l’asso del Barcellona è stato condannato a pagare 47 milioni al fisco brasiliano (189 milioni di Reais). Il ricorso al Carf, ultima istanza della giustizia amministrativa brasiliana, sembrerebbe prossimo, ma Neymar dovrà pagare con gli interessi quanto non fatto in precedenza. Secondo le indagini portate avanti dalla corte amministrativa brasiliana il numero 11 blaugrana non avrebbe dichiarato oltre 15 milioni di euro (63 milioni di Reais).

Lo schema seguito sarebbe infatti stato il dirottamento di gran parte dei propri guadagni a tre società create dal padre, la “Neymar Sport e Marketing”, la “N&N Consultoria” e la “N&N Administraçao de Bens”. La notifica del risarcimento sarebbe arrivata al brasiliano ad inizio mese ed avrebbe già avviato i contatti con i suoi legali per ottenere uno sconto sulla maxi multa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy