Pres. Frosinone, Stirpe: “Vi presento il nostro nuovo stadio, senza infrastrutture non c’è futuro”

Pres. Frosinone, Stirpe: “Vi presento il nostro nuovo stadio, senza infrastrutture non c’è futuro”

La conferenza stampa del presidente dei ciociari.

1 Commento

Conferenza stampa abbastanza attesa in casa Frosinone. Il presidente Maurizio Stirpe ha incontrato questa mattina i giornalisti per presentare il progetto del nuovo impianto dei ciociari.

Premessa – “Questa conferenza stampa verterà sull’attualità e sulle strutture del Frosinone Calcio. Voglio, innanzitutto, fare delle precisazioni sullo stato finanziario della società. Quest’anno il Frosinone avrà ricavi per 27 milioni di euro, 23 dai diritti tv e 4 dal resto, ossia sponsor, botteghino e simili. I 27 milioni sono stati utilizzati per la società. 18 sono serviti per gli stipendi di prima squadra e settore giovanile, 3 alla Lega B, 750 mila euro alla Lega Pro, 1,25 milioni alla Lega Serie A per poter disputare questo campionato – ha spiegato Stirpe -. Circa 850 mila euro sono stati destinati allo stadio Matusa, più altri 5 milioni all’IRAP”.

Stadio – “Possiamo giocare qui al Matusa fino al termine della stagione, poi terminerà la deroga. Sapevamo già all’inizio che il problema dello stadio sarebbe stato importante. Il percorso per il nuovo stadio è stato tortuoso, ma lo abbiamo sposato – ha detto il patron dei gialloazzurri da quanto riportato da Tuttofrosinone -. Investiremo 8 milioni per lo stadio più altri 3 milioni per la realizzazione della copertura integrale della tribuna. Ci organizzeremo per disputare la prima parte del prossimo campionato in un’altra sede. In Serie A si potrebbe giocare a Pescara, in caso di retrocessione in B potremmo giocare ancora al Matusa. In 4 mesi possiamo completare la nostra parte dei lavori. Faremo di tutto per rispettare il termine del 20 agosto. Ogni 45 giorni faremo una riunione per mettervi al corrente della questione stadio. È nostro dovere fare chiarezza e dare risposta alle vostre istanze e alle vostre domande – prosegue -. Stiamo valutando se possiamo realizzare le torri faro e il campo di gara, non deve però influire con i lavori della tribuna. La copertura integrale siamo vincolati a farla entro tre anni. Il Matusa non sarà toccato fino a 15 giorni prima del completamento dell’altro stadio. Finché non sarà pronto, non toccheremo nulla qui”.

Obiettivo – “Il fallimento di questa stagione sarebbe quello di non realizzare il piano che vi ho appena detto. Nelle prossime due settimane ci giochiamo quasi la totalità del nostro obiettivo. Abbiamo le possibilità di giocarcela, sono sicuro che ce la metteremo tutta. Bisogna avere la maturità e l’onesta di guardare avanti e di ricordarci da dove veniamo. La prima volta che sono entrato su questo campo non c’erano neanche le condizioni per giocare. Nessuno si è stancato, speriamo di riuscire a restare in Serie A soprattutto per la città. Il nostro impegno non è legato alla categoria sportiva. Siamo consapevoli di aver irrobustito la società, i proprietari veri sono i tifosi. Va data una valutazione oggettiva di quanto fatto in questi anni”, aggiunge il numero uno del club gialloazzurro.

Centro sportivo – “Per quanto riguarda le strutture, vogliamo aggiungere un ulteriore campo in erba al centro sportivo di Ferentino. Vogliamo trasferire lì la sede sociale, costruire palestre e altre infrastrutture. Appena avremo l’ok dal comune di Ferentino, procederemo. Vogliamo avere sede sociale, prima squadra e settore giovanile in un’unica sede. Finora abbiamo investito qui 2,4 milioni per il centro sportivo, per completarlo servirà un altro milione”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo Piraino - 12 mesi fa

    Condivido questo post perché merita di essere letto. Specialmente dal “presidente” del Palermo, e da tutti i tifosi che continuano a pensare che senza Zamparini saremmo scomparsi.
    Da tifoso del Palermo, non mi vergogno a dire. Bravissimo Sig. Stirpe. presidente del Frosinone calcio. Lei è una persona seria con la passione del calcio. E mi vergogno di avere un presidente come Zamparini che non dice mai la fine che fanno i soldi che incassa con il Palermo calcio. Considerando che solo di diritti TV. La società incassa circa 40milioni di€.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy