Pres. Frosinone, Stirpe: “Tanti scontri diretti da giocare. Non molliamo”

Pres. Frosinone, Stirpe: “Tanti scontri diretti da giocare. Non molliamo”

Le dichiarazioni del presidente ciociaro.

Commenta per primo!

Il Frosinone si aggrappa alla Serie A con le unghie e con i denti.

E’ questo il monito lanciato dal presidente dei ciociari, Maurizio Stirpe. Nel corso di una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Radio Anch’Io Sport, il patron gialloblu ha così esposto le proprie speranze legate alla salvezza della compagine neopromossa: “Le squadre con un organico meno attrezzato vendono cara la pelle, ed è anche normale che con la fine del campionato si dia tutto per far risultato. Se vorremo cercare di mantenere la categoria, bisognerà non mollare. Frosinone unica tra le ultime sei a non aver esonerato l’allenatore? Francamente, non ho mai avuto la tentazione di cacciare Stellone – ammette il presidente dei laziali -. Credo nella coerenza e nella meritocrazia, d’altronde se siamo in Serie A buona parte del merito è del nostro allenatore. Classifica? Contavamo di aver 35/40 punti, stando lì a vedere se sarebbero bastati per farla franca. Abbiamo lavorato molto sulle infrastrutture, utilizzando i proventi arrivati dalla promozione per il centro sportivo e la nuova sede. Abbiamo anche offerto un aiuto al comune per la costruzione del nuovo stadio. Non c’è rammarico e non ce ne dovrà essere. Dovremo sperare di essere più bravi degli altri per mantenere la categoria. Il calendario? Ci aspettano tanti scontri diretti – conclude Stirpe -. Se saremo bravi, vorrà dire che avremo meritato la salvezza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy