Frosinone-Fiorentina, Pioli: “Era una partita da vincere. Simeone? Il gol arriverà…”

Frosinone-Fiorentina, Pioli: “Era una partita da vincere. Simeone? Il gol arriverà…”

Il tecnico dei viola ha parlato in merito al pareggio ottenuto con i ciociari

La Fiorentina non riesce più a vincere.

Dopo i pareggi ottenuti contro Cagliari, Torino Roma, i viola hanno ottenuto il loro quarto pareggio (per 1 a 1) consecutivo contro il Frosinone, in quello che è stato il match valido per la dodicesima giornata di Serie A. Gli uomini di Stefano Pioli avevano trovato la rete del vantaggio con Marco Benassi, che aveva sfruttato il bell’assist servitogli da Federico Chiesa, riuscendo a mantenere il risultato fino agli ultimi minuti della gara. All’89′ però Andrea Pinamonti, subentrato al posto di Joel Campbell, è riuscito a segnare il gol dell’1 a 1 con un bellissimo tiro dalla lunga distanza, regalando ai suoi tifosi un punto importantissimo per continuare a sognare la salvezza. Per i toscani arriva dunque l’ennesima beffa sul finale, dopo quella contro i giallorossi (in quel match era stato Alessandro Florenzi a segnare, ndr) e continuano a faticare in fase di realizzazione: anche questa volta infatti Giovanni Simeone non è riuscito a sbloccarsi, restando ancora ancorato a quota due gol in campionato (l’ultima sua rete risale alla gara contro la Sampdoria nel mese di settembre).

Al termine del match Pioli è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, commentando così la prestazione dei suoi uomini: “Non va che non chiudiamo le partite, se non lo fai dovresti almeno cercare di gestire meglio la palla. Non posso comunque dire nulla a una squadra che ha calciato 21 volte in porta, dobbiamo crescere molto perché i punti pesano. Questa era una partita da vincere soprattutto per come l’avevamo giocata. Simeone? Abbiamo creato tanto e lui non ha avuto grandi occasioni, il gol arriverà ma lui deve continuare a essere propositivo. Dobbiamo crescere anche attraverso i nostri errori, l’azione del gol subito è una palla persa. Dobbiamo lavorare su certe situazioni, dovevamo gestire meglio i ritmi della gara anche perché il Frosinone non ci ha messo sotto pressione. Dovremo lavorare e meglio su queste situazioni che ci stanno penalizzando molto. Lavoriamo tutti i giorni per far trovare sintonia ai nostri attaccanti, dovevano sfruttare al meglio la superiorità numerica. Un peccato non uscire questa sera con una vittoria, bisogna riflettere bene e lavorare al meglio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy