Prandelli ricorda Astori: “Difficile accettare che non ci sia più. Domenica il Franchi abbraccerà famiglia e squadra”

Prandelli ricorda Astori: “Difficile accettare che non ci sia più. Domenica il Franchi abbraccerà famiglia e squadra”

Le parole dell’ex CT della Nazionale italiana, che nel 2011 ha fatto esordire con la maglia azzurra Davide Astori

“Era una persona gentile e un giocatore elegante che si merita l’affetto di tutti noi. Domenica sarà molto toccante”.

Queste le parole di Cesare Prandelli, ex tecnico della Nazionale Italiana con il quale Davide Astori esordì all’età di 24 anni durante un’amichevole fra Ucraina ed Italia nel 2011. Intervenuto ai microfoni del “Quotidiano.net”, il tecnico ex Fiorentina si è voluto unire al dolore per la perdita del difensore classe ‘87, scomparso nella notte tra sabato e domenica a Udine per cause naturali.  

“Il Franchi abbraccerà la figlia, la compagna, i fratelli e i genitori di Davide – ha proseguito Prandelli -. Un affetto che solo Firenze sa trasmettere così. Anche i calciatori vivranno quell’abbraccio come se fossero loro stessi i familiari. Il Franchi sarà grande e avrà un cuore grande, tutti ancora una volta capiranno l’amore che i tifosi viola hanno e avranno sempre per chi indossa quella maglia. Che ricordo ho di Astori? Era un ragazzo splendido, una persona gentile d’animo e negli atteggiamenti, anche per questo è difficile accettare il fatto che non ci sia più…”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy