Fiorentina, Lo Faso: che ondata di affetto per Simone! La sorpresa compagni viola, la foto…

Fiorentina, Lo Faso: che ondata di affetto per Simone! La sorpresa compagni viola, la foto…

I giocatori della Fiorentina hanno espresso con i fatti tutto il loro affetto per il giovane attaccante in prestito con diritto di riscatto dal Palermo

Simone Lo Faso, giovane e talentuoso attaccante palermitano in forza alla Fiorentina, è stato operato ieri pomeriggio in seguito al brutto infortunio subito qualche giorno fa in allenamento.

La società Viola si è subito stretta attorno al suo tesserato e i calciatori gigliati hanno dimostrato tutto il loro affetto verso il loro compagno di squadra, sia tramite i profili social che andando a trovare in ospedale il ragazzo per non fargli mancare sostegno psicologico e morale in un momento certamente non semplice. Ieri, tramite il profilo Twitter della Fiorentina, sono arrivati gli auguri per una pronta guarigione: “Ti aspettiamo in campo Simone, torna presto!“, si legge.

Oggi il baby fenomeno Federico Chiesa, tra gli altri, è andato a far visita al compagno di squadra, in compagnia dell’intermediario di mercato, Mario Spinelli, socio del padre Carmelo Lo Faso, e componente dell’entourage di Federico Pastorello che cura gli interessi del calciatore. La redazione di Mediagol vi offre la foto esclusiva di questo momento di affetto ed amicizia.

Lo Faso Chiesa

 

Anche il difensore Cristiano Biraghi è andato a far visita nella giornata di oggi al giovane compagno: “Forza e coraggio, tornerai più forte di prima“.

Nella giornata di ieri anche il portiere della squadra, Marco Sportiello, si è recato in ospedale subito dopo l’intervento, postando una foto sul suo profilo ufficiale Instragram: “Riposati che abbiamo bisogno dei tuoi cannoli“, scherza il numero 57.

Ondata di affetto da parte di tutta la squadra, che dimostra così il forte legame tra Simone Lo Faso e ed il mondo Fiorentina. Il club viola punta molto sul ragazzo in prospettiva futura, ed avrebbe già manifestato, nonostante l’infortunio che lo terrà lontano dal terreno di gioco per almeno tre mesi, l’intenzione di esercitare comunque il diritto di riscatto per rilevarne l’intero cartellino.  (APPROFONDISCI QUI).

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy