Ds Fiorentina: “Mercato condiviso con il tecnico. Avevamo uno squilibrio tecnico e finanziario”

Le parole del ds viola, Pantaleo Corvino.

Commenta per primo!

Per la Fiorentina, ma soprattutto per il tecnico, Paulo Sousa, non è stato sicuramente un mercato da dieci in pagella. Anzi. La cessione di Alonso al Chelsea ha tolto il sorriso dal viso dell’allenatore portoghese, vicino addirittura a dire addio alla causa viola, appunto, per contrasti nelle scelte in sede di calciomercato.

Intervenuto conferenza stampa, il ds viola, Pantaleo Corvino, ha provato però a fare chiarezza: “Con Sousa abbiamo fatto insieme questo percorso, spiegando anche a lui obiettivi e linee guida. Tutti noi vogliamo sempre poter fare di più ma è stato tutto condiviso, tranne alcuni giocatori – ha ammesso -. Eravamo impreparati solo alla cessione di Alonso perché non potevamo ipotizzare un’offerta del genere, l’unico calciatore che Sousa non conosce è Maxi Olivera per la mancanza di tempo. Si è parlato molto in questi giorni ma adesso la parola passa al campo e credo che si possa apprezzare la mia coerenza. Avevamo degli obiettivi complicati da raggiungere e dovevamo seguire delle linee guida precisa, c’era uno squilibrio tecnico e uno squilibrio finanziario. Per Alonso – ha proseguito Corvino – è arrivata un’offerta che nè noi nè il ragazzo potevamo non prendere in considerazione. Ma abbiamo mantenuto tutti i titolari anche se sono arrivate offerte anche per Astori, Borja Valero, Vecino, Bernardeschi e Kalinic. Inoltre dovevamo eliminare gli elementi che rappresentavano la zavorra tecnica e ci siamo riusciti, vendendo 33 giocatori“.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy