Colantuono: “Resto per costruire un progetto”

Colantuono: “Resto per costruire un progetto”

Intervenuto in conferenza stampa, l’allenatore del Palermo Stefano Colantuono, ha chiarito la sua posizione, in merito alla sua permanenza in Sicilia anche nella prossima stagione. “Con il.

Commenta per primo!

Intervenuto in conferenza stampa, l’allenatore del Palermo Stefano Colantuono, ha chiarito la sua posizione, in merito alla sua permanenza in Sicilia anche nella prossima stagione. “Con il presidente ci siamo promessi che, al termine della stagione, ci incontreremo e con calma faremo il punto della situazione – ha rivelato il tecnico rosanero – Io credo che qui sarebbe molto importante creare un progetto a tappe che possa acquistare continuità anno dopo anno. A me farebbe molto piacere rimanere a Palermo – ha aggiunto – per costruire qualcosa di importante come ad esempio ha fatto la Fiorentina e sono d’accordo con il presidente quando dice che i giocatori devono essere orgogliosi di giocare nel Palermo”. Nel corso della conferenza stampa odierna, Colantuono ha anche parlato della partita di domani contro l’Atalanta. “Ho sentito che domani non conterà il risultato, ma non è vero perché io voglio vincere – ha affermato – Domani giocherà Agliardi mentre Cavani ha pienamente recuperato e agirà da prima punta. In futuro, più attaccante o più esterno? Io non voglio snaturare nessuno – ha chiarito il tecnico rosanero parlando dell’uruguayano – ma credo che per le sue caratteristiche, in prospettiva futura potrà diventare un esterno offensivo molto forte. Spazio ai giovani? Da parte mia c’è tutta la volontà di valorizzare i giovani – spiega – ma purtroppo siamo in Serie A e bisogna fare attenzione per non bruciarli”. A margine della conferenza, Colantuono ha poi commentato la sua esperienza sulla panchina dei nerazzurri. “A Bergamo ho avuto la fortuna di lavorare in un ambiente straordinario e in una società splendida e ho trascorso due stagioni bellissime, centrando anche traguardi importanti come la vittoria del campionato di Serie B e l’ottavo posto in A”. Al termine dell’incontro con i giornalisti, Colantuono ha parlato di Tissone e Ferreira Pinto, i due centrocampisti dell’Atalanta recentemente accostati al Palermo. “Li conosco molto bene. Ferreira Pinto l’ho lanciato sia in B che in A e già qualche anno fa – rivela – si capiva che aveva stoffa. In questa stagione però ha veramente dimostrato di essere uno degli esterni più forti del nostro campionato”, ha concluso Colantuono.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy