Europa League, Milan-AEK Atene 0-0: Rossoneri che non brillano, i tifosi fischiano. Il commento

Europa League, Milan-AEK Atene 0-0: Rossoneri che non brillano, i tifosi fischiano. Il commento

Milan che cerca la vittoria, ma che ottiene soltanto un amaro pareggio senza riuscire a segnare contro l’AEK Atene. Arrivano i fischi dagli spalti, la panchina di Montella trema.

Commenta per primo!

Nulla di fatto per il Milan di Vincenzo Montella, che cercava la vittoria dopo le due sconfitte contro la Roma in trasferta e contro l’Inter nel derby della Madonnina.
Gara da vincere rimasta bloccata sullo 0 a 0, risultato amaro che riempie i rossoneri di delusione.
Milan che non entusiasma nel primo tempo: poca qualità di gioco e nessun vero pericolo per il portiere dall’AEK Atene. La porta rossonera, invece, trema al 30′ quando Musacchio perde ingenuamente palla al limite dell’area di rigore e permette al numero 8 greco, Simoes, di calciare in porta defilato, Donnarumma può soltanto accarezzare di tacco il pallone, che sfiora la linea prima di uscire alla destra del palo.
Durante la seconda metà della gara i rossoneri cercano di rendersi più propositivi alzando il ritmo della partita e danno l’idea di poter sbloccare il risultato, più volte è l’estremo difensore dell’AEK Atene, Anestis, a salvare il pari con degli interventi degni di menzione: al 58′ su un tiro dal limite di Andrè Silva; al 70′ su uno scatto di Cutrone; all’80’ su un’azione personale di Suso.
Per i giocatori di Vincenzo Montella tanta, forse troppa, voglia di fare gol, che si tramuta in una scarsa lucidità davanti alla porta, condita anche da un pizzico di sfortuna.
Un pareggio che sta comodo ai greci, i quali si collocano al secondo posto del gruppo D a due punti di distanza dal Milan.
La squadra di Vincenzo Montella è ufficialmente in crisi?
I fischi dei 17mila tifosi rossoneri insoddisfatti al Meazza costituiscono già una risposta.
Nonostante il Milan resti primo nel girone di Europa League, infatti, il problema maggiore in questo momento sembra essere il cammino in campionato e le ultime partite giocate evidenziano delle difficoltà sotto ogni punto di vista, le certezze iniziali appaiono ormai lontane ed il futuro incerto: il futuro di Montella sulla panchina rossonera pare davvero appeso ad un filo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy