Palermo-Empoli 0-0: il commento finale di Mediagol.it alla partita

Palermo-Empoli 0-0: il commento finale di Mediagol.it alla partita

Commenta per primo!

Un pareggio a reti bianche che sta bene all’Empoli, ma non al Palermo. Si può sintetizzare così il risultato del Barbera che ha visto le prime due squadre dell’ultimo campionato di B dare spettacolo senza mai trovare la via del gol. Per affrontare i toscani Iachini ha scelto un undici per certi versi sorprendente, rispolverando il 3-5-2 con Jajalo in cabina di regia, Chochev accanto a Rigoni e l’attacco delle meraviglie Vazquez-Dybala. Sarri ha risposto coi nonnetti terribili Maccarone-Tavano.

PRIMO TEMPO – L’inizio del match è tutto rosanero, con Dybala che ha sciupato almeno 4 palle gol nel primo quarto d’ora. L’occasione più nitida però è capitata a Vazquez che dal limite ha centrato la traversa, l’ennesima stagionale, in un’azione simile a quella della rete al Napoli. Il pressing rosanero è continuato per quasi tutto il primo tempo, con Dybala e Vazquez che hanno inventato calcio non badando però troppo alla concretezza. Così l’Empoli al 28′ ha avuto la palla buona per il vantaggio, solo un grande Sorrentino ha impedito a Maccarone di trovare il gol a coronamento di un bel contropiede. Al 34′ Morganella ha lasciato il posto a Rispoli dopo una brutta caduta a seguito di un contrasto sulla fascia. Ma l’ingresso del terzino non ha stravolto più di tanto il volto della partita.

RIPRESA IN CALO – Nella ripresa è stato sempre il Palermo a cominciare meglio, ma con una bella percussione di Hysaj gli empolesi hanno subito fatto capire di poter pungere con le loro ripartenze. Col passare dei minuti, la pressione degli uomini di Iachini si è affievolita, tanto che fino al 24′ Sepe non ha dovuto sporcarsi i guantoni. Con Belotti in campo al posto di Rispoli i rosanero hanno ritrovato la verve dei primi minuti, pur rischiando qualcosa in più dietro. Una vera impennata di emozioni si è avuta negli ultimi 5 minuti, con Dybala che si è fatto fermare da Sepe lanciato da Terzi da solo davanti al portiere empolese. Nemmeno il tempo di riprendersi e gli azzurri hanno risposto con una azione di contropiede sciupata da Levan Mchedlidze (subentrato nella ripresa) a Sorrentino battuto.

Il triplice fischio di Cervellera ha chiuso una contesa che il Palermo poteva certamente gestire meglio dal punto di vista della concretezza. Troppe le occasioni sprecate nel primo tempo, a fronte di rischi quasi nulli. L’Empoli ha ben difeso e nella ripresa ha trovato piu spazi per tentare addirittura di portare a casa il bottino pieno. L’Empoli è comunque squadra di ottimo livello, che in questo campionato ha perso pochissimo, dunque si tratta di un pari decisamente positivo. Per una volta è mancato un pizzico di cattiveria in più sotto porta a Dybala che di palloni buoni per rompere l’equilibrio ne ha avuti diversi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy