Esclusiva-Baccin: “Tutto su rinnovo Dybala. Verità su Munoz. Presento i nuovi, con Barreto e Zamparini…”

Esclusiva-Baccin: “Tutto su rinnovo Dybala. Verità su Munoz. Presento i nuovi, con Barreto e Zamparini…”

L’intervista al ds rosanero

Commenta per primo!

Chiarezza, trasparenza e maturità. Dario Baccin sta rivelandosi una delle più interessanti scoperte per il Palermo del patron Maurizio Zamparini. Il neo-responsabile dell’area tecnica del club rosanero, alla prima esperienza da dirigente di una prima squadra (fino a pochi mesi fa si occupava del settore giovanile), ha mostrato sin qui dimestichezza nell’affrontare situazioni delicate e nello svolgere i compiti richiesti. Prova ne sia il mercato condotto brillantemente a gennaio, un mercato che ha portato in rosanero Jajalo, Ortiz, Rispoli e Julian Velazquez. Per tracciare un bilancio del lavoro svolto in sede di trattative con gli altri club, lo stesso Baccin ha rilasciato un’intervista-fiume in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it.

Intervista realizzata da Leandro Ficarra e Claudio Scaglione

Baccin: “Vi racconto il nostro mercato. Ecco il mio bilancio”
“Direi che posso ritenermi soddisfatto, anche se è chiaro che alla fine di ogni mercato rimane sempre la sensazione che si sarebbe potuto fare di più e di meglio – ammette ai microfoni di Mediagol.it -. In ogni caso non avevamo bisogno di fare un mercato rivoluzionario, siamo soddisfatti di aver mantenuto l’intelaiatura della squadra. Di questi tempi tenere i nostri pezzi è già qualcosa di importante”.

“La mia verità sul caso Munoz. Ho dovuto gestire un rifiuto, non è andato via gratis”
“Munoz? Bisogna partire dal presupposto che il Palermo ha fatto veramente ogni cosa, quantomeno nella mia gestione, per rinnovare il contratto al giocatore. Su questo il calciatore non può che concordare. Volevamo continuare il rapporto con lui, ma ci siamo trovati di fronte ad un rifiuto, fa parte del calcio di oggi. A quel punto diventava una situazione da gestire con grande attenzione. Perché un conto è un professionista con cui si discute sui numeri, su una differenza tra domanda e offerta, un altro conto, invece, è dire che si vuole arrivare a scadenza e fare un’esperienza diversa – precisa Baccin a Mediagol.it -. E’ stato un professionista esemplare fino a 15 giorni fa, ma quando si è capito che le strade si sarebbero separate abbiamo deciso per quella che secondo me è la scelta giusta, separarsi adesso cercando di incassare almeno un minimo dal suo addio. Si è trattato di prestito oneroso? Sì, confermo”.

“Danilo Ortiz merce rara. Buona operazione, bruciata concorrenza”
“Si tratta di un giocatore che nel suo campionato ha fatto particolarmente bene e aveva addosso gli occhi di diverse società europee – le parole di Dario Baccin ai microfoni di Mediagol.it -. E’ stata una operazione intelligente, un prestito con diritto di riscatto. E’ un mancino, merce rara, con un bel fisico. Ci vorrà un po’ per inserirlo, ma quando sarà pronto ci darà qualcosa di importante”.

“Ecco i pregi di Jajalo? Iachini deciderà suo ruolo”
“Io posso dirvi che conoscevo bene il giocatore: ci siamo sfiorati a Siena, ricordo che allora fu venduto per cifre importanti al Colonia – le parole di Dario Baccin ai microfoni di Mediagol.it -. E’ un calciatore di qualità, che può ricoprire un po’ tutti i ruoli di centrocampo e che ha anche tanta personalità. Nel nostro mazzo ci può stare davvero bene – aggiunge -. Se può agire da regista? C’è stata questa esigenza in occasione dell’ultimo match e il ragazzo si è fatto trovare pronto. Poi starà al mister conoscerlo meglio e decidere dove utilizzarlo”.

“Vicini al rinnovo di Morganella. Vi spiego il colpo Rispoli…”
“Noi vogliamo avere due alternative per ogni ruolo. Sono molto contento di Morganella che sta raccogliendo i frutti di tanto lavoro e sacrificio. Mi auguro di essere anche con lui alle battute finali delle trattative per il rinnovo. Ci sta dando molto ed è lo specchio di questo Palermo. Rispoli? Lui va a sostituire Pisano: ha buona corsa e senso dell’inserimento. Penso che abbiamo puntellato l’organico dove era giusto farlo”.

“Palermo perfettamente coperto nel reparto difensivo, ecco perché”
“In difesa possiamo disporre di sei giocatori (Andelkovic, Gonzalez, Milanovic, ortiz, Terzi e Vitiello, ndr) e abbiamo la possibilità di poter ruotare un po’ tutti, nel senso che Terzi è un giocatore che può può essere schierato anche sul centro-destra. Andelkovic, inoltre, può agire sia a destra che a sinistra, lo stesso Milanovic si sa far trovar pronto all’occorrenza. Secondo me – dichiara Baccin a Mediagol.itnumericamente siamo a posto”.

“Svelo perché Uvini non è arrivato al Palermo”
“Se ho parlato con Bigon (ds del Napoli) di Uvini? Stimo e sono molto amico di Riccardo Bigon, ma nel mercato si fanno tante chiacchiere. Numericamente eravamo a posto, abbiamo ancora giocatori che devono esprimere a pieno il loro potenziale – aggiunge il responsabile dell’area tecnica del Palermo -, non era giusto penalizzare chi ha avuto poco spazio per prendere nuovi elementi, magari in prestito secco. Preferiamo valorizzare i nostri giocatori ed è per questo che abbiamo fatto certe scelte“.

“Nessuna trattativa col Chievo per Sorrentino. Io e Zamparini…”
“Posso assicurarvi che noi del Palermo non abbiamo mai iniziato una trattativa Bardi-Sorrentino. Rapporto con Zamparini? Io, l’allenatore e il presidente viviamo molto a contatto. Non possiamo decidere a livello personale, c’è sempre un confronto. E’ chiaro che si cerca sempre di decidere per il bene del Palermo. Finora ci siamo trovati perfettamente in linea su tutto”.

“Tutto sul rinnovo di Dybala. Trattativa complessa, ma Zamparini risolverà tutto”
“C’è una trattativa in corso, una trattativa che, per tutta una serie di motivi, è abbastanza articolata. Sapete che è un giocatore che è arrivato dall’Argentina, alcune pendenze sono passate dai tribunali, specialmente con agenti che curavano gli interessi di Paulo precedentemente. Poi è subentrato Pierpaolo Triulzi (attuale procuratore dell’ex Instituto de Cordoba, ndr). Comunque, ripeto, che si tratta di una trattativa articolata, penso che Zamparini riuscirà a mettere a posto le cose. Non è solo da trovare l’accordo col giocatore, ma bisognerà sistemare il tutto. Paulo è un giocatore importante per noi e vogliamo trovare l’accordo migliore possibile. Possibile che venga inserita una clausola rescissoria nel contratto? Non stiamo prendendo in considerazione questa ipotesi al momento. Il presidente, da questo punto di vista, ha molta più esperienza di me e sembra gestire senza problemi la situazione”.

“Dybala top-player, sa di dover dire grazie al Palermo. Pochi possono permetterselo”
“Le prestazioni di Paulo e di conseguenza di tutta la squadra, perché non dimentichiamo che se Paulo sta facendo cose straordinarie è anche perché è sorretto da un gruppo importante, sono state notevoli. Non ci sono molte squadre italiane in grado di permettersi cifre importanti: quando sarà il momento, comunque, vedremo. Se la riconoscenza del giocatore avrà un peso in questa situazione? Sono convinto di sì. Paulo sta facendo cose straordinarie, siamo contentissimi di lui, ma è anche vero che il Palermo gli ha concesso un’occasione importante e lui fino ad ora è stato bravissimo a sfruttarla. E’ normale che abbia impiegato un po’ di tempo ad ambientarsi all’Italia: in ogni caso non credo ci saranno problemi di un certo tipo con lui quanto al rinnovo del contratto”.

“Vogliamo Barreto capitano anche in futuro, suo rinnovo vicino. Primo mercato da ds ok”
“Noi ci auguriamo che continui ad essere il nostro capitano anche per il futuro. Speriamo veramente che a brevissimo si possa mettere la firma anche sul suo rinnovo. Giudizio sul mio primo mercato? Era la prima volta per me con la prima squadra, sono contento che le cose siano andate come le avevamo pensate”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy