Empoli, Pasqual: “Vi spiego come ci si salva, un punto può smuovere la classifica. Contro il Crotone…”

Empoli, Pasqual: “Vi spiego come ci si salva, un punto può smuovere la classifica. Contro il Crotone…”

Il terzino e leader dell’Empoli parla a tutto campo: “Ecco cos’è scattato dentro di noi dopo il match contro il Bologna”.

Commenta per primo!

Nel match contro il Crotone non ci sarà perché deve scontare un turno di squalifica, ma Manuel Pasqual è pronto ad incoraggiare i suoi compagni da fuori.

Con lui, l’Empoli ha trovato un leader in campo e negli spogliatoi. “Cosa mi aspettavo quando sono arrivato qua? Sapevo che realtà avrei trovato a Empoli: un gruppo di ragazzi che sta spesso insieme. Una realtà che mi avrebbe accolto e che avrei potuto inserirmi molto velocemente, al di là del vivere la città di Empoli – ha raccontato Pasqual ai microfoni di Radio Lady -. E’ stato difficile rimettersi in gioco? E’ difficile tutt’ora, magari alcuni non se ne accorgono, ma faccio ancora tante cavolate. La cosa bella del gioco di squadra è questo: nel mio errore il compagno prova sempre a mettere una pezza. Questo fa la differenza nel volersi salvare. Dopo il Crotone affronteremo un tour de force non indifferente e noi vogliamo fare risultato per giocarci quelle sfide con più entusiasmo”. Col Crotone, comunque, si dovrà accomodare in tribuna. “Dispiace molto, c’è la possibilità di dare una bella mazzata al campionato in modo positivo. Peccato perché ho preso l’ammonizione contro l’Udinese per una mia ‘bischerata’, De Paul stava partendo in contropiede ed era giusto fermarlo”. Il Crotone vuole riaprire il discorso salvezza. “Noi veniamo da ottimi risultati, ma loro sono riusciti a mettere in difficoltà in casa il Genoa. Loro si giocano molto contro di noi domenica, perché hanno voglia di rivalsa e vogliono provare a riaprire il discorso salvezza“. Cosa è cambiato nelle ultime gare? “La squadra ha avuto un atteggiamento diverso nel vedere e gestire le partite. Bologna è stato un crocevia: non siamo quasi mai riusciti a tirare in porta, ma tutti quelli che hanno giocato sono entrati nella parte di non subire gol. Un punto può smuovere sempre la classifica. Siamo partiti a inizio campionato senza fare molti risultati, nonostante creassimo occasioni. Contro Milan e Fiorentina poi abbiamo subito molti gol, ma la squadra non si è mai abbattuta. Siamo sempre entrati in campo consapevoli che il nostro gioco potesse portare dei risultati”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy