Empoli, Mchedlidze: “Palermo? Meno male che abbiamo vinto sabato, adesso…”

Empoli, Mchedlidze: “Palermo? Meno male che abbiamo vinto sabato, adesso…”

L’intervista all’attaccante georgiano dell’Empoli, Levan Mchedlidze, a pochi giorni dalla sfida contro la Sampdoria: “Ce la giocheremo a viso aperto”.

Commenta per primo!

Rientrato in pianta stabile tra i titolari di Giovanni Martusciello solamente in tempi recenti, Levan Mchedlidze ha subito deciso alcuni match in favore dell’Empoli.

Contro il Palermo, sabato scorso, non è stato un suo gol a permettere ai toscani di battere i rosanero (ha segnato Maccarone su rigore), ma il georgiano ha dato comunque dimostrazione di poter conferire garanzie al reparto avanzato degli azzurri. “Contro il Palermo abbiamo ottenuto una vittoria importantissima, meno male che siamo riusciti a prendere i tre punti – ha detto Levan Mchedlidze ai microfoni di Radio Lady durante la trasmissione Incontro Azzurro -. Adesso tutte le partite però sono importanti, come quella di domenica contro la Sampdoria. Fuori da Empoli sento dire che non riusciamo a giocare bene, c’è un po’ di pessimismo: a noi giocatori queste cose devono darci forza. Campo in brutte condizioni? Già all’inizio della partita era tutto ghiacciato. Del secondo tempo proprio non se parla, i tacchetti non entravano nel terreno. In Georgia? Da noi fa molto più freddo, la temperatura arriva anche a -12° e sapendolo riescono ad organizzarsi. Comunque l’importante è aver vinto. Sto abbastanza bene, come sempre do il massimo durante la settimana. Viene tutto da qua, il mister mi ha dato fiducia e io segnato nelle occasioni che ho avuto. Sono stato molto infortunato e non riuscivo a dare continuità. Giocavo una partita e poi ho dovuto aspettare per mesi. Contro il Cagliari ero carico dopo la sfida di Bologna. Anche a Bergamo, dove però non siamo riusciti a fare punti“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy