Empoli, Martusciello ritrova Sarri: “Sarà bello riabbracciarlo, ma voglio batterlo”

Empoli, Martusciello ritrova Sarri: “Sarà bello riabbracciarlo, ma voglio batterlo”

Le dichiarazioni del tecnico dell’Empoli.

Commenta per primo!

Domani al ‘San Paolo’ sarà allievo contro maestro. Giovanni Martusciello, allenatore dell’Empoli, affronterà il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri. I due hanno collaborato per tantissimi anni in Toscana e domani si ritroveranno avversari.

Intervenuto in conferenza stampa in vista del prossimo match di campionato, il tecnico della squadra empolese, Giovanni Martusciello ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Sono napoletano, torno a casa. Non è una partita qualsiasi, anche perchè di là ci sono pezzi di cuore. Con Sarri, Calzona, Bonomi e Sinatti ho condiviso anni di gioie. E’ una grande emozione, una sensazione bellissima. Difficoltà a segnare? E’ una vergogna per me avere questo dato, ma lavoriamo in virtù di questo e crediamo di poter migliorare quanto prima. Ripeto: la colpa è mia e me la prendo tutta. Non c’entrano i giocatori. Il Napoli ha molti campioni e abbina qualità all’organizzazione. Sulla carta il divario è enorme, ma possiamo compensarlo. Dentro dobbiamo metterci quello che ci abbiamo messo col Chievo, ma dobbiamo essere anche più positivi e propositivi. La differenza col passato è che nelle partite sporche riusciamo a metterci qualcosina in più. E’ positivo. Devo pensare che la squadra lotti con le sue forze per restare in serie A e noi restiamo in serie A – ha dichiarato -. Sarri? Avrò piacere di salutarlo e abbracciarlo, spero che possa vincere qualcosa di importante ma partendo da domenica prossima. Cercherò di batterlo perchè andremo a Napoli per vincere“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy