Empoli, Giampaolo: “Livaja pagherà le conseguenze, ma non è un cattivo”

Empoli, Giampaolo: “Livaja pagherà le conseguenze, ma non è un cattivo”

Il tecnico dei toscani sul comportamento del suo attaccante.

Commenta per primo!

Ha abbandonato la panchina durante il match Empoli-Frosinone di sabato scorso (risultato 1-2 per i ciociari) e perciò verrà multato. Le pubbliche scuse non bastano a Marko Livaja: per lui la sanzione disciplinare, secondo quello che è il regolamento in seno al club azzurro. “Conosco Marko da quando aveva 18 anni. Non è un cattivo ragazzo, ma è un temperamentale – ha spiegato il tecnico Marco Giampaolo alla vigilia della sfida contro il Sassuolo -. Ha commesso un errore e pagherà le conseguenze secondo il regolamento interno, la questione finisce qui. I giocatori vanno aiutati nei momenti di difficoltà”.

Avversario –Domani affronteremo una squadra che gioca bene, sta crescendo sempre più ed è una rivelazione. Ritengo però che bisognerà aspettare la fine del campionato per dare un giudizio complessivo – ha aggiunto l’allenatore empolese -. In settimana abbiamo lavorato discretamente bene ed analizzato anche la gara col Frosinone. Siamo convinti della buona prestazione, ma il risultato negativo ci penalizza”.

Problemi difensivi – “Sì, abbiamo qualche problema in quel reparto, ma domani sarà l’occasione per migliorare e dare anche dei giudizi. Faremo di necessità virtù. Su Croce non ho ancora deciso se giocherà. Per ora l’importante è che sia rientrato. Il Sassuolo ha idee ed individualità importanti. Se la squadra è in forma, è capace di farti soffrire e quindi mi aspetto una gara complicata. Dovremo usare tanto spirito di sacrificio e collaborazione da parte degli attaccanti. Da parte nostra – ha concluso – c’è tanta voglia di ritrovare i tre punti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy