Empoli, Corsi contro Icardi: “Gli è andata bene. Serie A? Il problema è la distribuzione dei diritti TV”

Empoli, Corsi contro Icardi: “Gli è andata bene. Serie A? Il problema è la distribuzione dei diritti TV”

L’intervista al presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi: “Possibile che la Juve incassi 105 milioni e il Crotone 19? Date dieci milioni in più al proprietario del club calabrese e la squadra di Nicola oggi avrebbe 7-8 punti in più in classifica”.

Commenta per primo!

“Una sfida tra due mondi diversi. Noi non ci sentiamo da serie A, ci sentiamo di passaggio. E questo è un limite o un pregio”.

Parola di Fabrizio Corsi. Il presidente dell’Empoli, intervistato ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, si è espresso in vista della sfida contro l’Inter, in programma questo pomeriggio a San Siro. Ma non solo. “La squalifica di Icardi? Ha preso due turni di squalifica. Lo hanno anche trattato parecchio bene. Un capitano che tira una pallonata all’arbitro e poi lo tratta a male parole… Comunque l’Inter è fortissima anche senza Icardi”, le sue parole.

SARRI-GIAMPAOLO – “Sarri è un grande. Come diciamo noi: farà vuotare le scatole al Real. Il Napoli può passare il turno. Spalletti è un fuoriclasse in ogni aspetto societario: visto che Allegri è stanco della Juve lo vedrei benissimo il prossimo anno sulla panchina bianconera. Giampaolo è tornato a grandi livelli. E’ perfetto per una piazza come Firenze. Saponara? Ha la potenzialità di un campione. Un anno fa si è esibito ai livelli di Pogba e Hamsik”.

SERIE A A 18 SQUADRE – “Trovo ridicolo individuare nella riduzione a 18 squadre la ricetta giusta per risolvere la crisi della serie A. Anzi, per dirlo alla toscana questa è proprio una bischerata. Solo le grandi vorrebbero qualche partita in meno per concentrarsi sulla Champions o per fare cassa con qualche amichevole di lusso. Questa è un’analisi da Repubblica delle Banane. La vera questione è la distribuzione dei diritti televisivi. Possibile che la Juve incassi 105 milioni e il Crotone 19? Date dieci milioni in più al proprietario del club calabrese e la squadra di Nicola oggi avrebbe 7-8 punti in più in classifica. Sarebbe più competitiva. Persino corazzate come Barcellona e Real hanno accettato una distribuzione diversa. Da noi niente. Silenzio. Mi auguro che il nuovo ministro dello Sport intervenga per riequilibrare la distribuzione della ricchezza che il calcio produce. Il ministro Lotti è di Montelupo, parla la nostra lingua. Federcalcio? Mi piace Abodi. Alla guida della serie B ha fatto un lavoro fantastico. A dire il vero lo avrei visto bene anche alla guida della Lega di serie A. Servono manager che lavorino 24 ore su 24, servono idee, bisogna vendere meglio il prodotto”.

NUOVO STADIO – “Ci sono stadi brutti. Noi presenteremo tra pochi giorni il progetto del nuovo impianto. Sarà simile a quello di Udine. Un investimento da 25 milioni che prevede anche la costruzione in un’altra zona della città della pista di atletica. E poi gli stranieri… sono troppi. Serve una legge che imponga di avere almeno cinque italiani in campo. E che limiti la presenza di stranieri nei settori giovanili”, ha concluso Corsi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy