Crotone-Empoli, Martusciello: “Sarà uno scontro diretto, ma non un match point”

Crotone-Empoli, Martusciello: “Sarà uno scontro diretto, ma non un match point”

La conferenza stampa del tecnico dell’Empoli, Giovanni Martusciello, alla vigilia della partita contro il Crotone.

1 Commento

“Non è un match point, mancano ancora troppe partite alla fine del campionato. Dovremo affrontare tante squadre forti dopo i calabresi, però è anche vero che se la interpretiamo bene possiamo trarne tanti vantaggi“.

Inizia così la conferenza stampa del tecnico dell’Empoli, Giovanni Martusciello, alla vigilia del match contro il Crotone. “Allo stesso tempo, se facciamo male diamo nuove speranze a chi insegue. E’ uno scontro diretto, punto e basta. Mi aspetto un ambiente caldo e una squadra molto determinata. Pensiamo a che partita sarebbe a parti invertite, quindi è chiaro che inciderà molto anche la condizione mentale – ha aggiunto Martusciello -. Dovremo affrontare tante difficoltà anche da questo punto di vista: per il Crotone è una gara decisiva, ma lo è anche per noi. Il divario in classifica è troppo ampio, dovremo stare attenti a non sottovalutare niente. Dovremo metterci una concentrazione straordinaria. Zejc? Giocatore di grande qualità, può interpretare qualsiasi ruolo del centrocampo. Ha idea di gioco, è coordinato. Però è un innesto nuovo e quindi ha bisogno di tempo per entrare in meccanismi che sono rodati. L’atteggiamento della squadra? Vorrei una squadra che non va dietro a quello che dicono i giornali, cioè che la salvezza è un discorso già chiuso. Non è così. Mi aspetto la stessa identica determinazione e mentalità che abbiamo avuto contro l’Udinese. Questo Crotone ha creato difficoltà a tutti, se andiamo dietro alla classifica prendiamo una legnata. Mercato? Non ne parliamo e non mi interessa, spero solo che i ragazzi non vadano dietro alle voci“.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Angelo - 7 mesi fa

    Al netto dei (tantissimi) punti di differenza, va tenuto conto che l’avversario porta ancora addosso l’inerzia positiva della gara di Genova. E comunque ha sempre avuto dignità , anche durante le sconfitte. Per questi motivi eviterei di guardare la classifica. Ha fatto bene il Mister ad evidenziare questo passaggio e trasferirlo ai ragazzi durante la settimana. Difficilmente ho visto tanta intensità durante gli allenamenti alla vigilia di una gara. Questo è un segnale di grande professionalità . Con la materia “ Calcio” è sempre bene stare accorti. Poi come sempre, ci sarà il campo che darà le risposte adeguate. Forza Azzurro. 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy