Il Palermo non brilla più, ma fatemi un favore: basta con le critiche ad minchiam

Il Palermo non brilla più, ma fatemi un favore: basta con le critiche ad minchiam

“Vorrei dare un consiglio a chi spara a zero su questa squadra: attenzione con i giudizi”

Di Alessandro Amato
Alessandro Amato, giornalista Palermo

È vero: è stato un brutto primo tempo.
È vero anche che gioco e rendimento nel girone di ritorno segnano un calo evidente rispetto alla prima parte del campionato. È vero che Chochev ne indovina una ogni tanto, che Trajkovski e Nestrovski non sono costanti. È vero che Stellone non è più mago e che Aleesami e Rispoli non sono i trascinatori che vorremmo. È, purtroppo, tutto vero. Ma il Palermo, se il campionato finisse oggi, sarebbe promosso in Serie A. È secondo ed ha giocato una partita meno di chi lo precede (Brescia) e di chi lo segue (Verona).

Sappiamo tutti che il futuro passa obbligatoriamente dalla promozione. A dieci giornate dal traguardo siamo lì. Siamo nelle condizioni di conquistare la gloria.

Leggo e sento giudizi trancianti: Stellone incompetente, giocatori scarsi, gruppo da Serie C e via dicendo. Giudizi eccessivi, pur in un periodo obiettivamente deludente.
Vorrei dare un consiglio a chi spara a zero su questa squadra: attenzione con i giudizi. Perché scrivendo che siamo da Serie C si corre il rischio di fare una figura davvero ridicola. Se scrivi che siamo da Serie C e tra due mesi ci trovi in Serie A, magari senza passare dai play off, qualcuno potrebbe dirti: come hai fatto a scrivere cavolate così gigantesche, non ti eri accorto che il Palermo è stato nei primi due posti della classifica per l’intero campionato? Ma ci fai o ci sei?

Il mitico Franco Scoglio le avrebbe definite critiche ad minchiam. E io la penso come lui.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pallavicino - 1 settimana fa

    Caro Alessandro dovresti ricordarlo anche a Guido di non fare critiche adcazzos alla squadra del cuore prima in classifica perchè gli avversari quando sanno di dover incontrare il Palermo se la fanno sotto caro Monastra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. spargi49 - 1 settimana fa

    dopo aver scritto che tutto non funziona Rispoli,Alesami ,Traj e Nestoroskj lei se ne esce affermando che fra due mesi potremmo essere in A,ma io dico anche No,( anche se non lo spero),allora come la mettiamo?È indubbio che la squadra è in calo,non si capisce perché si riesce a resuscitare squadre gia morte,Crotone ,Venezia per dire le ultime ,speriamo di non aggiungere il Carpi,quello che lamento è la mancanza di velocità nel costruire il gioco ed è un difetto di tutto il calcio italiano,voglio vedere stasera la prima in classifica che spopola nel campionato di competenza ma a livello internazionale non ha la stessa capacità,il tutto a mio modesto parere, perché per portare il pallone nei pressi della porta avversaria ci vogliono 100 paesaggisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pallavicino - 1 settimana fa

      Voglio essere estremo quanto te caro Spargy… Con la tua visione del calcio il tiki take di Guardiola era un gioco di serie C

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy