Strategia Conte: Tevez-Llorente ed esterni alti

Strategia Conte: Tevez-Llorente ed esterni alti

Di Calogero Fazio
.

Commenta per primo!

Di Calogero Fazio

La “Gazzetta dello Sport” oggi in edicola, nella sua prima pagina, pone l’accento sulla vittoria di Valentino Rossi ad Assen, con le relative dichiarazioni raggianti del diretto interessato e qualche parola sulla buona performance di Lorenzo a poche ore dell’infortunio alla clavicola. Ampio spazio viene dato dalla “Rosea” alla strategia estiva della Juve di Conte, relativa agli innesti di Tevez e Llorente in avanti, oltre all’impego di esterni alti. Si parla altresì dell’interessamento dell’Inter per il napoletano Zuniga. La società nerazzurra sarebbe disposta ad offrire Ranocchia in cambio del forte colombiano. In merito al Napoli, viene ospitata una dichiarazione del portiere brasiliano Rafael, il quale asserisce che il merito del suo trasferimento nella società partenopea è dovuto al legame che intercorre fra lui e il tecnico Rafael Benitez, nuovo allenatore del Napoli. La prima pagina della “Gazzetta” mostra notevole interesse anche per la finale per il terzo e quarto posto della Confederations Cup che si terrà oggi a Salvador de Bahia e che vedrà impegnati gli azzurri di Cesare Prandelli contro l’Uruguay del “Maestro” Tabarez. Con la sfida di oggi contro la Celeste, per la Nazionale italiana si conclude la dignitosa partecipazione all’evento antesignano della Coppa del Mondo del 2014, che lascia ben sperare per il futuro. Inoltre, viene dedicato dello spazio anche alla finalissima della manifestazione intercontinentale in programma per la mezzanotte di oggi (ora italiana) fra Brasile e Spagna a Rio de Janeiro. Tornando agli sport motoristici, a margine della prima pagina della “Gazzetta” di oggi, viene citata la prestazione di Alexander Hamilton e il deludente nono posto del ferrarista Fernando Alonso al Gran Premio di Gran Bretagna.

Il “Corriere dello Sport” riserva ampio spazio all’impresa di Valentino Rossi ad Assen, ospitando in prima pagina anche le enfatiche parole del diretto interessato, che arriva a parlare persino di una sua rinascita sportiva. Sempre in merito alla MotoGP, viene spesa qualche parola anche per la performance di Jorge Lorenzo che ottiene un buon quinto posto dopo la sua recente operazione alla clavicola sinistra a seguito dell’infortunio rimediato dal motociclista spagnolo nel corso delle prove libere di giovedì scorso. Di notevole rilevanza anche l’impegno della Nazionale di Prandelli, oggi di scena nella finalina per il terzo posto contro l’Uruguay. Per quanto concerne le trattative di calciomercato, vengono ipotizzati due possibili arrivi in casa Juve: il brasiliano Marcelo dal Real Madrid e il serbo Kolarov dal Manchester City. Inoltre, il “Corriere dello Sport” di oggi parla di un blitz a Madrid programmato dai dirigenti del Napoli per portare in azzurro l’attaccante spagnolo delle merengues, José Maria Callejon. Grande importanza anche alla vittoria del tennista italiano Andrea Seppi contro il giapponese Kei Nikishori a Wimbledon, da inquadrare nel più ampio buon risultato dei tennisti italiani nel prestigiosissimo torneo londinese.

La prima pagina dell’edizione odierna di “Tuttosport” è incentrata sulla vittoria di Valentino Rossi ad Assen. Il quotidiano torinese pone inoltre una notevole enfasi sulla Juventus. Il club bianconero è citato relativamente ad una possibile trattativa di mercato che potrebbe aprirsi con gli inglesi del Manchester City per portare a Torino Aleksander Kolarov. Ciò grazie ad un più ampio canale di trattative che si è aperto fra i bianconeri e i citzens con il precedente passaggio del bomber argentino Carlos Tevez alla corte di Antonio Conte. Il quotidiano ha poi evidenziato una curiosità in merito alla Juventus del ciclo Lippi: quella squadra aveva in rosa diversi futuri allenatori. A riprova di ciò, la prima pagina cita Antonio Conte e Fabrizio Ravanelli. Dall’ambito milanista – sempre stando a “Tuttosport” – proviene un accorato appello a moderare i toni su El Shaarawy, dopo le ultime prestazioni poco esaltanti in campionato da parte della punta rossonera. Due parole vengono spese per le vicende della decimata Nazionale di Cesare Prandelli impegnata quest’oggi nella finale per il terzo posto nella Confederation Cup contro l’Uruguay. Gli azzurri sfideranno la Celeste (che schiera tanti giocatori della nostra Serie A) nella gara valida per la medaglia di bronzo della manifestazione che, in terra brasiliana, precede i Mondiali che avranno luogo la prossima estate.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy