Raiola: “In Italia il proprietario di un club non è proprietario di un ca**o”

Raiola: “In Italia il proprietario di un club non è proprietario di un ca**o”

Il noto agente di Ibrahimovic, Pogba e Balotelli senza mezzi termini sui patron di Serie A.

Commenta per primo!

In un’intervista rilasciata al GQ, il noto procuratore di calciatori, Mino Raiola, ha detto la sua sullo stato di salute del calcio italiano.

“In Italia il proprietario di un club non è proprietario di un cazzo. Possiede solo 60 stipendi da pagare. Se la squadra vince, è un eroe. Se perde, è un coglione da impalare. Le cose normali le fanno tutti. Io muovo l’aria, muovo i sogni. E ogni tanto faccio incazzare qualcuno. Comandano i tifosi. Oggi chi è intelligente nel calcio italiano. Se butti 90 milioni dalla finestra senza ritorni non hai un valore, ma una perdita secca. I Glazer nel Manchester United non hanno messo un pound, ma hanno portato managerialità e strategia. Hanno trovato una squadra nello sprofondo, sono in attivo di un po’ di miliardi”, le sue parole.

Raiola: “Ibra può tornare al Milan. Balotelli? Con più testa, avrebbe tolto il Pallone d’Oro a Messi”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy