PALERMO, DUE SPALLATE AL PASSATO SESTA VITTORIA CONSECUTIVA AL BARBERA, BATTUTA LA FIORENTINA DI ROSSI

PALERMO, DUE SPALLATE AL PASSATO SESTA VITTORIA CONSECUTIVA AL BARBERA, BATTUTA LA FIORENTINA DI ROSSI

di Fabio Corrao Il romanzo di Palermo-Fiorentina era già ricco di tanti episodi controversi, di beghe di mercato e polemiche incrociate, e anche questa volta la presenza sulla panchina viola.

Commenta per primo!

di Fabio Corrao Il romanzo di Palermo-Fiorentina era già ricco di tanti episodi controversi, di beghe di mercato e polemiche incrociate, e anche questa volta la presenza sulla panchina viola del grande ex, Delio Rossi, ha elevato ancor di più il valore emotivo della sfida. Cera grande curiosità sullaccoglienza che il pubblico del Barbera avrebbe riservato al tecnico dei record, ma la gente di Palermo si è dimostrata ancora una volta straordinaria per sintesi ed efficacia, applaudendo a lungo lallenatore riminese per poi concentrarsi esclusivamente sulla partita con la consueta passione. Già, la partita. Questo Palermo in casa è qualcosa in più di un rullo compressore, e quei calciatori che in trasferta sembrano mestieranti spaesati si trasformano in leoni affamati che non lasciano nulla agli avversari. La Fiorentina sembrava essere partita meglio, ma era solo unillusione creata ad arte dagli uomini di Mangia, che alla prima occasione hanno acceso il turbo e si sono ritrovati in vantaggio con un contropiede fulminante sullasse Ilicic-Miccoli. Da lì in avanti il match ha mostrato il suo vero volto: viola a far possesso palla, rosanero a colpire in velocità sulle ripartenze. Tema che avrebbe potuto essere ancora più letale per i toscani se il capitano non si fosse fatto nuovamente male, costringendo Mangia a riproporre il tridente spuntato già visto contro il Bologna con linserimento del giovane Lores. Ci hanno pensato poi la novità di giornata, Benussi, e un ispiratissimo Ilicic a consegnare al Palermo la sesta vittoria consecutiva in casa. Ma tanti rosanero hanno giocato una gara ben al di sopra della media, con un atteggiamento dinsieme aggressivo ai limiti della ferocia agonistica, cosa che fa assai dubitare sulla presunta mancanza di personalità di questa squadra. La classifica dice che il Palermo è quinto, posizione di grande prestigio che quasi nessuno avrebbe pronosticato allinizio della stagione. Lo è ancor di più considerando due ulteriori fattori: il campionato è giunto quasi ad un terzo, quindi le gerarchie attuali non sono casuali; fuori casa si è fatto appena un punto, e cè da chiedersi dove si troverebbero i rosanero se solo fossero stati più cinici lontani da casa. Va inoltre sottolineato che nellultimo periodo Mangia ha spesso dovuto giocare senza attaccanti di ruolo, cosa che qualifica ancor di più lottimo lavoro che sta svolgendo il tecnico lombardo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy