Ilaria D’Amico tra Milano e Parigi, la nuova vita di lady Buffon: “Ho fatto una scelta per la famiglia. Io e Gigi…”

Ilaria D’Amico tra Milano e Parigi, la nuova vita di lady Buffon: “Ho fatto una scelta per la famiglia. Io e Gigi…”

Le dichiarazioni rilasciate dalla nota conduttrice di SkySport dopo il trasferimento in quel di Parigi del compagno Gianluigi Buffon

Parola ad Ilaria D’Amico.

La nota conduttrice di SkySport, intervistato ai microfoni del ‘Corriere della Sera’, è tornata a parlare del suo rapporto con Gianluigi Buffon. La coppia, nata nel 2014, dopo anni vissuti tra Torino e Milano, in estate ha dovuto cambiare vita.

Lo scorso 6 luglio, infatti, l’esperto portiere classe ’78 ha lasciato la Juventus, scegliendo di rimettersi in gioco altrove. E’ approdato, dunque, in Francia, al Paris-Saint Germain, firmando un contratto di un anno, con l’opzione di prolungamento per un’ulteriore stagione.

“La nostra vita è complicata? Confermo, molto complicata. Ma anche molto bella. È una vita complicata, con quattro bimbi da gestire, ma piena di calore. In tutte le famiglie gestire quotidianità e lavoro non è mai facile. Nella nostra in particolare, con una sede anche all’estero, sarebbe stato molto più difficile mantenere solidità, equilibri e quel calore che ci piace consolidare costantemente nella nostra famiglia. Ci vuole tempo e disponibilità per costruire e tenere unita una famiglia come la nostra. Se avessi lavorato con tutti gli impegni di prima, non ce l’avrei fatta. Dove vivremo tra qualche anno? Non saprei proprio e non mi interessa particolarmente. La vita da quando ho vent’anni dimostra di sapermi stupire ad ogni angolo. Mi piace vivere intensamente ogni giorno e lasciarmi guidare dall’istinto del momento. In ogni caso, sempre e per sempre cittadina del mondo, ma con tutti i miei affetti intorno”, sono state le sue parole.

“Cosa mi piace di Parigi? La bellezza che si respira nelle strade, nei musei, tra la gente, anche quando parli di diritti umani. Credo che sia un popolo mai domo dal punto di vista del dibattito sui temi dei diritti e delle difficoltà sociali, come dimostrano i fatti dolorosi a cui stiamo assistendo in questo momento. Se è stata una scelta condurre lo show sulla Champions League? Sì certamente una scelta, pensata e condivisa con Sky che, come è sempre stato, agisce in perfetta sinergia con me. Dopo tanti anni di week-end impegnati con il lavoro, questa proposta mi ha dato l’opportunità di dedicarmi a tenere insieme tutta la mia famiglia allargata. La nostra vita familiare? E’ piuttosto movimentata. La soluzione più semplice sarebbe stata vivere tutti assieme a Parigi, ma ci sono i bambini, i genitori di ciascuno di loro, le sensibilità di tutti da rispettare. Quindi a fine settimana alternati, io, Pietro, Leopoldo e i figli più grandi di Gigi andiamo a Parigi a trascorrere un weekend lungo. Appena può, Gigi ci raggiunge in Italia. E poi ci sono le varie vacanze scolastiche. Tutto molto vivace, ma anche bello. Adorerei avere anche una figlia femmina, ma a quel punto vorrei anche che qualcuno inventasse un mio clone robotico…”, ha concluso la D’Amico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy