Gazzetta dello Sport: Zamparini nell’Inferno di Dante con Pulvirenti, Vazquez nel quinto cielo

Gazzetta dello Sport: Zamparini nell’Inferno di Dante con Pulvirenti, Vazquez nel quinto cielo

Chi nel 2015 ha meritato l’Inferno e chi il Paradiso.

1 Commento

Nel mezzo del cammin del campionato evapora il 2015, anno di celebrazioni dantesche: il Poeta nasceva 750 anni fa a Firenze, che già ai tempi gradiva i fantasisti. Il calcio italiano ha smarrito la diritta via – competitività dubbia, scandali, stadi infernali – ma i dodici mesi hanno lasciato sul libro qualche personaggio degno del Paradiso. La Gazzetta dello Sport raggruppa i volti più popolari del 2015 nella concezione della vita ultraterrena dantesca.

PARADISO

Empireo

Primo mobile

8° cielo, Stelle fisse: Cile, Lloyd, Lewandowski, Barcellona, Luis Enrique, Messi, Suarez, Neymar.

7° cielo, Saturno: Allegri.

6° cielo, Giove: Rugani, Jovetic.

5° cielo, Marte: Mattiello, Parma, Vazquez, Nainggolan

4° cielo, Sole: Ancelotti, Sarri, Beretta.

3° cielo, Venere: Tevez, Insigne

2° cielo, Mercurio: Calleri, Di Natale

1° cielo, Luna: Mancini, Giampaolo.

Purgatorio

Fiume Acheronte

Inferno.

1° cerchio, limbo: Bee Taechaubol

2° cerchio, lussuriosi: Vieri

3° cerchio, golosi: l’uomo che in Turchia voleva entrare allo stadio con 22 bottigli di birra, Muriel

4° cerchio, avari e prodighi: Frosinone, Zamparini (ha messo a bilancio un nuovo allenatore quando non serviva), Bonacini, Van Gaal

5° cerchio, iracondi e accidiosi: Piqué, il dirigente del Real che non si è accorto della squalifica di Cheryshev

Mura della città di Dite

6° cerchio, eretici: Herman Kore, Fifa

Fiume Flegetonte

7° cerchio, violenti: Felipe Melo, Belloli, Denis, Nedved, Berardi, El Shaarawy, Balotelli, gli hooligans del Feyenoord

Gran Burrato

8° cerchio, fraudolenti contro chi non si fida: Blatter, Platini, Barbara Berlusconi, Galliani, Mourinho, Manenti

Pozzo dei giganti

9° cerchio, i traditori: Ghirardi, Leonardi, Imborgia, Pulvirenti, Cosentino, Delli Carri

Lucifero

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. samumail2_142 - 2 anni fa

    La verità è che Gazzetta dovrebbe dedicarsi al giornalismo piuttosto che al gossip da 4 soldi. La qualità della “Rosa” scade visibilmente giorno dopo giorno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy