Dario Hubner il bomber di provincia: “Sigarette all’intervallo e grappini dopo la partita. Così ho incantato con Roberto Baggio”

Dario Hubner il bomber di provincia: “Sigarette all’intervallo e grappini dopo la partita. Così ho incantato con Roberto Baggio”

L’ex goleador di mezza serie A presenta le nuove regine di provincia, Sassuolo ed Empoli, e racconta la sua straordinaria parabola da operaio a capocannoniere. Con vizi non proprio da atleta

3 commenti

“Sigarette all’intervallo e grappini dopo la partita. Così ho incantato in campo con il mio amico Roberto Baggio”, si racconta a CorriereTv l’ex bomber Dario Hubner che a cavallo tra gli anni Novanta e Duemila ha incantato a suon di gol. “A Brescia giocavo con Baggio, lui era la stella, io ero la stella operaia. Con lui in campo fino al 92′ minuto era in grado di inventarti una giocata e farti vincere una gara. Quando ero a Piacenza e a Brescia fra il primo e il secondo tempo mi fumavo una sigaretta per rilassarmi”.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giulio Abbadessa - 2 anni fa

    Quello sì che era un Fantacalcio cornadure

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luigi Cappella - 2 anni fa

    E io stupido che bevevo il thè caldo all’intervallo..spiegato il perchè del mio mancato successo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Orazio Vassallo - 2 anni fa

    grande giocatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy