Curiosità: tecnico inglese esonerato durante match

Curiosità: tecnico inglese esonerato durante match

Un piccolo club inglese, il Chichester City, rischia di entrare nel Guinnes dei primati per il primo esonero “in diretta” della storia del calcio. Il tecnico della squadra, (che milita nella Sussex.

Commenta per primo!

Un piccolo club inglese, il Chichester City, rischia di entrare nel Guinnes dei primati per il primo esonero “in diretta” della storia del calcio. Il tecnico della squadra, (che milita nella Sussex County League) è stato, infatti, licenziato con una telefonata durante una partita. Lallenatore Mark Poulton seguiva la squadra dalla panchina quando ha ricevuto una telefonata da uno dei suoi dirigenti che lo informava dellesonero. Poulton, arrivato la scorsa estate alla guida del Chichester, attualmente a metà classifica nel proprio campionato, è rimasto sconcertato. “Devo essere il primo allenatore che, durante una partita, riceve una chiamata per essere licenziato – ha commentato sconsolato – Non potevo crederci. Il club è un disastro e, in una situazione caotica. Forse è meglio andare via”. La squadra di Poulton stava conducendo 2-1 il match contro il Redhill quando è arrivata la telefonata che comunicava lesonero, e la decisione di rimpiazzare il tecnico con il suo predecessore, Adie Girdler. “Durante il secondo tempo ho ricevuto una telefonata da Gary Walker, uno dei dirigenti – ha raccontato ancora Poulton – Si è scusato per il disturbo, e poi mi ha detto che ero esonerato. La telefonata non poteva arrivare in un momento peggiore, dato che uno dei miei giocatori si era rotto mezza faccia scontrandosi con il portiere avversario e si trovava in ospedale. Credo si tratti dellorganizzazione più incompetente che abbia mai visto”. Nonostante lo choc per lesonero in diretta, lallenatore è rimasto al fianco della squadra fino alla fine della partita. “Stavamo vincendo – ha spiegato – e quando è arrivata la chiamata ho pensato di dover andare via immediatamente. Ma non volevo lasciare soli i miei giocatori, quindi sono rimasto fino alla fine. Purtroppo abbiamo perso 4-2. Nello spogliatorio ho comunicato ai ragazzi dellesonero. Anche loro erano senza parole”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy