Curiosità: la storia di Alieu Darbo, il ‘calciatore’ che truffò tutti. E il Crotone gli diede la 10…

Curiosità: la storia di Alieu Darbo, il ‘calciatore’ che truffò tutti. E il Crotone gli diede la 10…

Una storia incredibile. Il finto giocatore truffava i club consegnando false lettere di referenza. Fra i club coinvolti, anche il Crotone.

Commenta per primo!

Una storia che ha dell’incredibile.

Una storia che vede protagonista Alieu Darbo, un ventiquattrenne svedese di origini gambiane con il sogno di diventare un vero e proprio top-player, nonostante i mezzi tecnici non di primo livello. Una vecchia conoscenza del Crotone, club che nell’estate del 2014 lo ha provinato, consegnandogli addirittura la maglia numero 10. Pochi giorni dopo l’annuncio dell’ingaggio però, il ragazzo ha lasciato l’Italia per trasferirsi al Landskrona Bols, squadra della Serie B svedese. E sapete perché? Alieu non è altro che un truffatore. Una truffa scoperta dal giornale svedese Aftonbladet, grazie al racconto (in forma anonima) dell’ex agente del ragazzo. Ma andiamo con ordine e riavvolgiamo il nastro. Nel 2014, Alieu è stato acquistato dalla società calabrese che, dopo avergli offerto un contratto triennale, lo presentò sul proprio sito di riferimento, parlando di “un affare in sinergia con il Bayern Monaco”. Ciononostante, il Crotone – ai microfoni di ‘Gazzetta.it‘ – avrebbe affermato di non averlo mai tesserato.

Modus Operandi – Il Crotone, però, non è l’unica squadra che Alieu ha cercato di imbrogliare. Sì, perché Darbo ha poi provato ad andare al Paok Salonicco, portando una lettera apparentemente firmata dal direttore sportivo del Borussia Dortmund. Nelle false lettere presentate alle società coinvolte si chiedeva sempre la stessa cosa: non sottoporre il ragazzo ad alcun provino per non indispettirlo, trattandosi un grandissimo talento. Il club greco si è però insospettito e ha chiamato Zorc (il diesse dei tedeschi), che ha negato di conoscere il ventiquattrenne. Smascherato, Alieu è stato costretto a lasciare la città.

Le ultime – Oltre a Paok e Crotone, in passato il ragazzo ha ‘fregato’ anche Dinamo Zagabria, riuscendo a farsi tesserare. Stando alle parole del procuratore, la società croata si è accorta dell’inganno nel giro di quattro mesi, rescindendo il contratto e offrendogli 40mila euro pur di non apparire sul suo curriculum. Alieu si sarebbe poi trasferito in Norvegia, Egitto, Algeria e a Malta, trovando club disposti a offrirgli un contratto grazie alle sue referenze. L’ultima apparizione? Nel Naxxar Lions FC, squadra della Serie B maltese, dove è rimasto appena un mese, salvo poi essere cacciato. Pierre Sciberras, presidente della società, ha dichiarato di non sapere dove sia adesso il ragazzo. “So che voleva andare a Cipro”, le sue parole. Perse le sue tracce, una cosa è certa: ad oggi, venuta a galla la verità, sarà difficile per Darbo realizzare il suo sogno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy