Curiosità: con la “contro-classifica” il Palermo sarebbe sestultimo, ma ad un solo punto dalla retrocessione

Curiosità: con la “contro-classifica” il Palermo sarebbe sestultimo, ma ad un solo punto dalla retrocessione

Considerando la classifica senza errori arbitrali stilata da PaddyPower la squadra rosanero sarebbe comunque a rischio Serie B.

3 commenti

Meno di due settimane fa il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, aveva recriminato pubblicamente attraverso dei comunicati stampa (leggi qui) parlando di sviste arbitrati e presunte simulazioni da parte degli avversari a danno del club rosanero. Gli errori, a volte evidenti, spesso si trasformano in punti in meno in classifica anche se una legge non scritta del calcio dice che “gli errori alla fine si compensano“, così i punti vengono persi e guadagnati un po’ da tutte le squadre, chi più chi meno. Il problema diventa grave quando anche un solo punto fa la differenza, soprattutto quando si rischia di retrocedere o di perdere scudetto ed Europa.

Ed è l’ormai nota “contro-classifica”  del bookmaker Paddy Power, stilata tenendo in conto gli errori arbitrali in Serie A, ad essere utile per fare delle valutazioni. Nella 27a giornata di campionato, per esempio, mancano all’appello sei rigori: 2 alla Sampdoria, uno a Palermo, Bologna, Chievo e Genoa. E per assurdo, al Carpi è stato concesso quello sbagliato.

In Palermo-Bologna l’arbitro Di Bello ha sbagliato da una parte e dall’altra permettendo a Chochev di colpire sul piede destro Giaccherini, e a Taider di colpire la gamba di Hiljemark in area di rigore. Pari e patta.

Corretta la decisione di assegnare al Sassuolo un rigore, sbagliata quella di dare l’estrema punizione alla Juventus.  “A dispetto di tante sviste, non c’è risultato che cambi – ha commentato un portavoce di Paddy Power – Ma per questa volta si tratta di pura casualità”.

Anche a Verona l’arbitro Fabbri ha commesso degli errori decisivi: negato un rigore per parte a Chievo e Genoa, prima ai rossoblù che si trovavano sotto di un gol, poi ai veneti che potevano chiudere la partita, con Cesar che ha preso per il collo Luca Rigoni e l’ha spinto a terra, e Lazovic che ha giocato a pallavolo sul cross di Nicola Rigoni. La quaterna arbitrale ha lasciato giocare risparmiando pure un cartellino rosso a Cesar.

Alla Sampdoria mancano addirittura due rigori, e sempre per trattenute di Blanchard su Ranocchia con l’arbitro era OrsatoCalvarese ha concesso al Carpi il rigore sbagliato nella partita pareggiata con l’Atalanta: c’era il fallo di Bellini su Gagliolo, ma non quello di Borriello su Poli.

Il rigore concesso alla Juventus per fallo di Miranda su Morata c’era, ma era stato preceduto da una spinta dell’attaccante juventino al difensore avversario.

Condivisibile la scelta dell’arbitro di assegnare il rigore al Sassuolo sul campo della Lazio. Da annullare per fuorigioco, invece, il gol di Badu, il primo dell’Udinese al Verona.

In Milan-Torino qualche dubbio su un intervento di Donnarumma che prima ha toccato Bruno Peres e poi il pallone. Corretto il cartellino rosso a Mario Rui in Empoli-Roma.

Praticamente perfetto Tagliavento in una partita davvero importante come quella tra Fiorentina e Napoli, in cui è stata annullata una rete di Higuain in netto fuorigioco.

Guardando la differenza di punti tra la classifica ufficiale e la contro-classifica di PaddyPower, notiamo che il Palermo senza errori arbitrali avrebbe un punto in meno, e che nonostante ciò si troverebbe in una posizione in classifica migliore: in sestultima posizione al posto della quartultima.

Ventisettesima giornata

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giuseppe Sciortino - 11 mesi fa

    Zampa ormai non sa più ha chi dare le colpe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PAwarrior - 11 mesi fa

      vero ma c’è chi non sa mettere l’acca…e non parliamo di acconciature XD

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Salvo da Bali - 11 mesi fa

    Quindi i piagnucoloni sono quelli in realtà non dovrebbero lamentarsi ? E chi glielo dice adesso a Zamparini e soprattutto a Mancini!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy