Crotone-Palermo non si giocherà allo Scida: manca l’ok del CONI, il comunicato

Crotone-Palermo non si giocherà allo Scida: manca l’ok del CONI, il comunicato

Il comunicato ufficiale diramato dalla società calabrese dopo lo stop da parte del CONI relativo alla riapertura dello stadio “Ezio Scida”: Crotone-Palermo si giocherà a Pescara.

1 Commento

Doveva aprire ufficialmente i battenti il prossimo 18 settembre, in occasione di Crotone-Palermo.

Ma lo stadio “Ezio Scida” non sarà pronto neppure in occasione della sfida dei calabresi contro gli uomini di Roberto De Zerbi. Manca, infatti, l’ok definitivo da parte del CONI.

Crotone-Palermo, match valido per la quarta giornata del campionato di Serie A, si giocherà dunque a Pescara. A riguardo, si è espresso il club calabrese attraverso una nota ufficiale diramata sul proprio sito di riferimento.

“Giungono inattese una serie di prescrizioni da parte del CONI relative al progetto di adeguamento dello stadio Ezio Scida: integrazioni progettuali che, nell’attuale contesto, costringono a un nuovo rinvio della prima partita in casa. Nella giornata di mercoledì il CONI, in sede di valutazione del progetto dell’impianto, ha rilevato problematiche tecniche che di fatto porteranno a un rallentamento dei lavori che procedevano nel rispetto dei tempi programmati da Comune e Società. Una nuova e inattesa doccia fredda in considerazione del fatto che alcune di tali prescrizioni insistono su parti dell’impianto non solo non rientranti nel progetto di ampliamento in atto, come ad esempio il settore della tribuna scoperta o le aree esterne alla curva nord, ma già regolarmente utilizzate nelle precedenti stagioni sportive. Consapevoli per il grande disagio subito da tutti i tifosi e cittadini di Crotone per questo nuovo rinvio, preso atto di tutte le nuove disposizioni CONI, Società e Comune sono già in campo per rispondere in modo tempestivo e fattivo a tali richieste: in tal senso è prevista nel pomeriggio una riunione tecnica congiunta. L’obiettivo è quello di mantenere elevato il ritmo dei lavori, così come si sta già facendo, per consegnare l’impianto alla città nel più breve tempo possibile”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. rikiki - 3 mesi fa

    Anche se un po’ antisportivo, devo ammettere che la notizia per noi è molto positiva: giocare la loro prima partita in serie A in casa(con pienone e tutto l’entusiasmo che ne consegue) o giocarla in campo neutro a Pescara con meno di 1000 spettatori(come contro il Genoa) può fare la differenza in questa sfida che è un vero e proprio scontro diretto.

    Forza Palermo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy