Caso Chievo, il Crotone chiede di non far partire i campionati

Caso Chievo, il Crotone chiede di non far partire i campionati

Il Crotone invia una comunicazione ufficiale al Coni per chiedere lo slittamento dell’inizio dei campionati visto il caso Chievo ancora in ballo

di Mediagol73

Lo slittamento dell’inizio dei campionati di Serie A e Serie B.

È questa la richiesta fatta dal Crotone attraverso i suoi legali, gli avvocati Giancarlo Pittelli ed Elio Manica. Il club calabrese, infatti, ha inviato una comunicazione ufficiale al Coni chiedendo lo stop in attesa che si risolva il caso ChievoVerona.

Il club veronese, coinvolto nella vicenda delle plusvalenze fittizie, sarà nuovamente indagato dalla Procura Federale con il procuratore Pecoraro a lavoro per un nuovo procedimento che prevederà l’audizione del presidente del Chievo Campedelli (difetto di forma che ha portato all’improcedibilità nel precedente processo). Il Crotone è terzo interessato visto che una penalizzazione del Chievo potrebbe portare al ripescaggio dei calabresi in Serie A.

Visti i tempi ristretti, il Crotone ha chiesto l’inizio posticipato dei campionati. Il Crotone ha anche chiesto alla Figc la deroga alla clausola compromissoria per fare valere le sue ragioni di fronte alla giustizia amministrativa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy