Cosenza, la felicità di Embalo: “Mi auguro di far gol in tutte le partite che rimangono, qui ho ritrovato la serenità”

Cosenza, la felicità di Embalo: “Mi auguro di far gol in tutte le partite che rimangono, qui ho ritrovato la serenità”

L’esterno guineano: “In città mi trovo molto bene. Sia i compagni che lo staff mi hanno fatto sentire a casa. Si tratta di un gruppo unito e divertente e sarei felice di restare anche in futuro”

Parla Carlos Embalo.

L’esterno guineano nel mese di gennaio ha lasciato il Palermo per trasferirsi al Cosenza. Poche presenze e soli 54 minuti giocati nella prima metà di stagione in maglia rosanero, poi l’inversione di tendenza in Calabria. Embalo ha ritrovato il sorriso e la serenità con i rossoblù: “Avrei voluto giocare e venendo a Cosenza ho centrato questo obiettivo che era fondamentale – ha ammesso il classe 1994 -. In secondo luogo ho scelto la causa rossoblù per poter dare una mano alla squadra e spero di essere all’altezza di questo compito“.

Dieci apparizioni e due reti messe a segno con il Cosenza, Embalo ha chiaro in mente l’obiettivo da raggiungere: “Mi sto impegnando tantissimo per raggiungere il traguardo. Non resta che compiere l’ultimo passo verso la permanenza in categoria – riporta La Gazzetta del Sud -. Già lunedì vogliamo i tre punti per assicurarci un finale tranquillo. Fino ad allora dovremo sempre scendere in campo come se stessimo giocando l’ultima partita della nostra vita. Lo Spezia è una squadra forte e può disporre di un giocatore, Okereke, che da queste parti conoscono bene, imprevedibile. Gli auguro il meglio e spero di poter lasciare il segno in questa piazza così come ha fatto lui nella trionfale stagione che ha portato i “lupi” in serie B. Se spero di segnare, lunedì sera? Mi auguro di far gol in tutte le partite che rimangono da qui alla fine del campionato“.

L’attaccante si è trasferito alla società calabrese con la formula del prestito con diritto di opzione e contropzione in favore del club rosanero, fondamentale per la riuscita dell’operazione il lavoro svolto dall’agente Beppe Accardi: “Il mio agente, insieme alla sua famiglia, mi ha accolto come se fossi un figlio ed è una persona speciale per la mia vita – ha proseguito Embalo -. Sa che venendo a giocare a Cosenza ho ritrovato la serenità ed è contento anche lui. Mi ha fatto operare la scelta corretta per la mia carriera“.

Il Cosenza ha l’intenzione di esercitare il diritto di riscatto, ma prima bisognerà rimodulare il contratto che attualmente è da top player: “In città mi trovo molto bene. Sia i compagni che lo staff mi hanno fatto sentire a casa. Si tratta di un gruppo unito e divertente e sarei felice di restare anche in futuro. Appartengo a un nucleo molto numeroso, avendo altri nove fratelli: sono l’unico calciatore e per i miei rappresenta un orgoglio il fatto che io possa tenere alto il nome della Guinea, realizzando un sogno che coltivavo sin da bambino – ha concluso Embalo -. Ho un figlio straordinario e gli auguro di vivere un’infanzia migliore della mia che è stata molto molto difficile da affrontare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy