Chievo, Dainelli va oltre le polemiche: “Chiffi? Sbagliamo noi, può sbagliare anche l’arbitro”

Chievo, Dainelli va oltre le polemiche: “Chiffi? Sbagliamo noi, può sbagliare anche l’arbitro”

Il difensore del Chievo non si sofferma troppo sulle sviste arbitrali: “Può sbagliare anche lui”

Commenta per primo!

Due rigori: netti, solari e visti da tutti. Fuorché dall’arbitro, che era Chiffi di Padova.

Il Chievo si rammarica per due errori del direttore di gara nel corso del match perso contro il Torino (qui gli highlights della partita): sul 2-0 per i granata e con dieci minuti da giocare, prima un fallo su Cacciatore, quindi un ‘mani’ di Barreca… tutto in area torinista. Ma per Chiffi non c’è nulla. Il Chievo ha dunque trovato la via del gol all’85’: troppo tardi per provare poi l’assalto finale per un eventuale pareggio.

“L’arbitro Chiffi ha deciso un po’ la gara? Sì, in parte è vero – ha ammesso Dario Dainelli, difensore clivense, al termine della sfida -. Eravamo partiti bene, poi sono subentrati gli episodi. Il loro secondo gol è stato oggettivamente bello. Noi siamo stati bravi a non disunirci, rimanendo concentrati. Alla fine abbiamo accorciato le distanze e potevamo anche pareggiare… Gli errori dell’arbitro fanno male perché tutti gli errori che non dipendono da tuoi sbagli, fanno male due volte. Poi è ovvio che come sbagliamo noi, possono sbagliare anche gli arbitri. Il fallo di mano di Barreca l’avevo visto anch’io dalla mia area di rigore. Succede, dispiace molto, ma dobbiamo guardare avanti. Con un episodio favorevole, avremmo potuto pareggiare“.

Dainelli guarda avanti, il Chievo può dormire sonni tranquilli perché non sembrerebbe essere invischiato nella lotta salvezza.

SERIE A, QUI LA CLASSIFICA AGGIORNATA

“Il nostro obiettivo stagionale? Abbiamo la forza mentale di sapere che se giochiamo con determinazione, possiamo tener testa a tutti. Prima i 40 punti, poi il resto verrà da sé”, ha concluso Dainelli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy