Real Madrid-Juventus, ex arbitro minacciato di morte: “Non era rigore, adesso però ho paura…”

Real Madrid-Juventus, ex arbitro minacciato di morte: “Non era rigore, adesso però ho paura…”

L’ex arbitro spagnolo Iturralde insultato per essere andato in difesa della Juventus sulla questione penalty

Polemica ancora sul fatidico rigore che ha aperto le porte della semifinale al Real Madrid.

Non solo in Italia, toni pesanti anche in Spagna, dove non tutti sono d’accordo sulla decisione presa dal direttore di gara per il fallo di Benatia su Lucas Vazquez. Tra coloro che danno ragione al capitano della Juventus, Gianluigi Buffon, espulso per proteste e durissimo contro il direttore di gara nel post match, c’è anche un prestigioso ex arbitro spagnolo come Eduardo Iturralde.

Eletto miglior arbitro di Spagna nel 2002 e internazionale dal 1998 al 2012, il basco ha ricevuto insulti e minacce di morte per aver affermato: “Dopo aver visto più volte il replay dell’azione, non c’era il penalty anche se capisco chi sostiene il contrario un un episodio “grigio” come questo. In televisione comunque la caduta non pareva proporzionata all’entità del contatto”. Dichiarazioni che non hanno sicuramente fatto piacere ai tifosi del Real che lo hanno così attaccato sui social, con messaggi molto pesanti come ha spiegato lui stesso via Twitter: “Visti gli insulti e la violenza verbale manifestata tanto da chi sostiene che fosse rigore quanto da chi dice il contrario  ci sarebbe davvero da avere paura se il possesso di armi fosse libero come negli Stati Uniti”. E subito dopo – sempre sul suo profilo Twitter : “Vi chiedo aiuto!! Dopo altri 27 insulti e 5 minacce di morte cambierò la mia opinione sul rigore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy