CSKA Mosca-Roma, Faccini: “Giallorossi bravi, ma troppo presuntuosi. Dzeko? La sua supponenza…”

CSKA Mosca-Roma, Faccini: “Giallorossi bravi, ma troppo presuntuosi. Dzeko? La sua supponenza…”

Le parole dell’ex attaccante giallorosso, Alberto Faccini, a margine del successo maturato dai capitolini contro la formazione russa

La Roma si avvicina agli ottavi di finale di Champions League. 

I giallorossi vincono per 2-1 sul CSKA Mosca e mettono un’importante ipoteca sulla qualificazione. Adesso, ai capitoli, basterà pareggiare nelle gare contro Real Madrid e Viktoria Plzen per passare il turno. Malgrado ciò, restano ancora dei dubbi sulla formazione di Eusebio Di Francesco, apparsa ancora poco convincente sotto il profilo del gioco.

A margine del match contro la compagine russa, l’ex attaccante Albero Faccini, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante un’intervista concessa ai microfoni del “TimeGate”: “Fondamentale è stato il successo, per quel riguarda il resto c’è da fare qualche piccola critica. E’ stata una Roma un po’ troppo presuntuosa, anche in considerazione del fatto che nella ripresa ha potuto giocare in superiorità numerica. Il CSKA è una squadra di giovani e ora in realtà l’esame campionato rispetto a questa partita è un’altra cosa. il match con la Samp è delicato, i tifosi vogliono delle risposte anche in campionato”.

Infine, l’ex giallorosso, si è soffermato a parlare del momento negativo vissuto da Dzeko: “In generale vedo da parte sua un po’ di supponenza, un atteggiamento quasi come per dire: ‘fate di tutto per darmi via’. L’ho visto perdere palla senza rincorrere l’avversario e questo è un campanello d’allarme. Per ora è una Roma da sei meno. Bisogna riprendere la concentrazione e dare la possibilità a Di Francesco di lavorare tranquillamente senza metterlo così spesso in discussione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy