Champions League, Le possibili sfidanti ed i maxi-ricavi di Juventus e Roma agli Ottavi

Champions League, Le possibili sfidanti ed i maxi-ricavi di Juventus e Roma agli Ottavi

Le possibili sfidanti di Juventus e Roma negli Ottavi di Champions League ed i ricavi economici che le italiane traggono dall’accesso al turno successivo della competizione

Commenta per primo!

Il sorteggio degli Ottavi di Champions League è previsto per lunedì 11 Dicembre a Nyon: saranno presenti due urne, in una si troveranno le squadre che si sono posizionate in testa al loro gruppo, nell’altra quelle che si sono qualificate come seconde. Nessuna squadra potrà essere sorteggiata per sfidare un club già affrontato nella fase a gironi o della propria federazione.
Le squadre vincitrici dei rispettivi gironi giocheranno l’andata degli ottavi in trasferta il 13/14 febbraio e il 20/21 febbraio, mentre il ritorno in casa il 6/7 marzo e 13/14 marzo.

LA JUVENTUS di Massimiliano Allegri si è qualificata come seconda del gruppo D, per questo motivo potrà sfidare una delle teste di serie degli altri gironi, ad esclusione della Roma.
L’avversaria più desiderata dai bianconeri è sicuramente il Besiktas, che nonostante sulla carta sia la squadra più abbordabile ha chiuso matematicamente al primo posto il girone G addirittura con una giornata d’anticipo.
Tra le altre, le squadre che incutono maggior timore ai bianconeri sono il Manchester City di Pep Guardiola, capolista indiscussa in Premier League, che si è qualificata senza troppi sforzi nel girone del Napoli; il PSG di Unai Emery, che si è lasciato alle spalle della classifica del gruppo B il Bayern Monaco; e il Manchester United di Josè Mourinho, che lo scorso ha ha vinto l’Europa League.
Il Tottenham di Mauricio Pochettino, al sesto posto del campionato inglese, potrebbe apparentemente sembrare un avversario meno ostile delle tre già citate.
Ancora in dubbio è, invece, la capolista del gruppo E: Liverpool, Siviglia e Spartak Mosca si giocheranno stasera la qualificazione agli ottavi ed una possibile sfida con i bianconeri.

LA ROMA di Eusebio Di Francesco, invece, si è qualificata da prima della classifica del gruppo C, in tal senso il piazzamento dovrebbe regalare ai giallorossi avversari meno ostici.
Tuttavia, tra le insidie del sorteggio si celano il Bayern Monaco di Jupp Heynckes, che conduce il campionato tedesco, e il Real Madrid di Zidane, doppiamente campione in carica.
Appare come un avversario sicuramente più abbordabile il Basilea di Raphaël Wicky, secondo in classifica nel campionato svizzero.
Come nel caso della Juventus, è ancora incerto quale squadra del gruppo E tra Liverpool, Siviglia e Spartak Mosca si giocherà gli Ottavi da seconda classificata. Allo stesso modo, all’interno del gruppo G, soltanto una tra Porto e Lipsia potrà giungere alla qualificazione.
Soltanto nell’ipotesi che il Napoli di Maurizio Sarri non ottenga il passaggio del turno, una delle possibili avversarie dei giallorossi potrebbe essere lo Shakhtar, capolista del campionato ucraino.

Nel mentre, la qualificazione agli Ottavi dei due club italiani, porterà loro dei notevoli ricavi, le cui cifre tuttavia dipendono da vari fattori, tra cui il passaggio del turno del Napoli.
In caso di ottenuta qualificazione, le tre squadre nostrane incasserebbero un bonus da 6 milioni di euro ciascuno, se in caso contrario il Napoli non riuscisse a qualificarsi agli ottavi i guadagni destinati alle altre due crescerebbero.
Una seconda parte del market pool, in caso di eliminazione di tutte e tre i club agli ottavi, verrebbe suddivisa equamente. Con una eventuale eliminazione di entrambe agli ottavi, giallorossi e bianconeri riceverebbero rispettivamente circa 63 e 71 milioni di euro, ma nel caso in cui soltanto una delle tre italiane superasse gli Ottavi e successivamente arrivasse alla vittoria finale, la Juventus otterrebbe un guadagno di circa 106 milioni di euro, mentre la Roma uno di 82 milioni di euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy