FOSCHI: “ZAMPA, NON VERO CHE HAI PERSO”

FOSCHI: “ZAMPA, NON VERO CHE HAI PERSO”

“I miei trucchi del mestiere a Palermo? Ogni vero ds ha innanzi tutto un gruppo di lavoro. Io avevo Giuseppe Corti come capo degli osservatori: adesso lui è all’Atalanta. dove peraltro dovevo.

Commenta per primo!

“I miei trucchi del mestiere a Palermo? Ogni vero ds ha innanzi tutto un gruppo di lavoro. Io avevo Giuseppe Corti come capo degli osservatori: adesso lui è all’Atalanta. dove peraltro dovevo andare anch’io prima di Marino. Ma poi restai attratto dal Padova. Corti è stato con me al Palermo, al Torino e poi andò all’Atalanta”. Lo ha raccontato l’ex direttore sportivo del Palermo, Rino Foschi, al Giornale di Sicilia. “Un ds per essere tale deve avere un gruppo. Io non posso vedere tutti i giocatori, serve un lavoro di squadra fatto bene. Il gruppo Foschi a Palermo funzionava. Da solo non puoi fare niente. Sabatini è un altro che ha un gruppo di lavoro, l’ha dimostrato a Roma. Io a Palermo ho fatto sei anni di plusvalenze. Ho lasciato una squadra con gente come Balzaretti. Me ne sono sono andato con 54 milioni di attivo. l’anno prima avevo chiuso con 15-20 milioni di attivo. Zamparini poi mi ha detto di avere messo 100 milioni. Ma quando? Con me ci ha guadagnato, lo dico con grande orgoglio: Zamparini con me ha incassato. E’ la pura verità. Nessuno mi ha mai chiamato per sapere queste cose, e io non ho chiamato per sapere queste cose, e io non ho chiamato nessuno, ma ho letto tanto“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy