Foschi: “A Palermo delle cose incredibili…”

Foschi: “A Palermo delle cose incredibili…”

“Cavani, Kjaer, qual è stato il mio colpo migliore al Palermo? Si parla di Cavani, di Amauri, dei grossi nomi. Io parlerei di quello che avevo fatto prima: io sono partito con Zamparini da.

Commenta per primo!

“Cavani, Kjaer, qual è stato il mio colpo migliore al Palermo? Si parla di Cavani, di Amauri, dei grossi nomi. Io parlerei di quello che avevo fatto prima: io sono partito con Zamparini da Venezia, ho fatto un travaso di novanta giocatori in quindici giorni”. Lo ha raccontato il direttore tecnico del Cesena ed ex ds del Palermo, Rino Foschi, intervistato dal Giornale di Sicilia. “Una cosa spaventosa: abbiamo iniziato a Palermo che c’erano tre spogliatoi: uno con i giocatori di proprietà della Roma, uno con quelli del Palermo, e uno con quelli del Venezia – ha aggiunto -. Quell’anno siamo arrivati quinti, andandoci a giocare la serie A in un vero e proprio spareggio a Lecce. Poi l’anno dopo l’abbiamo centrata, iniziando con Baldini, poi è arrivato Guidolin. Siamo andati tre volte in Europa. Abbiamo fatto cose incredibili: gente come Grosso, Biava, i gemelli Filippini, Zaccardo, Barzagli, che ho venduto per 15 milioni in Germania”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy