Taranto-Catania 0-0: supremazia degli etnei, ma poche emozioni

Taranto-Catania 0-0: supremazia degli etnei, ma poche emozioni

Il Catania torna da Taranto con un pareggio che soddisfa solo a metà. Buona prestazione sotto il profilo del carattere, ma troppo sterili in fase offensiva

Commenta per primo!

Taranto 3-5-2: Maurantonio, De Giorgi, Pambianchi, Nigro, Bollino, Balistreri (Potenza), Balzano, Garcia, Lo Sicco (Paolucci), Bobb, Viola (Magnaghi). All. Papagni.
In panchina: Pizzaleo,, Sampietro, De Salve, Langellotti, Cedric, De Toni, Ciardo, Boccadamo.

Catania 4-3-3: Pisseri, Nava, Drausio, Bergamelli, Parisi; Di Cecco (Silva), Bucolo, Biagianti; Di Grazia, M. Paolucci (Russotto), Barisic (Anastasi). All. Rigoli.
In panchina: Matosevic, Scoppa, De Santis, Piscitella, Mbodj.

Ammoniti: Parisi 36′, Maurantonio 52′

Un punto per il Catania sul campo del Taranto, con qualche rammarico per gli etnei vista l’ampia supremazia territoriale ma senza riuscire a concretizzare. Primo tempo combattuto con poche emozioni da una parte e dall’altra. I padroni di casa si fanno vedere dalle parti di Pisseri solamente con una punizione dalla distanza di Balzano, mentre gli etnei si rendono pericolosi con un’iniziativa personale di Di Grazia deviata in angolo da Maurantonio. Nella ripresa la supremazia territoriale è totalmente in favore degli ospiti che però raramente bussano alla porta di Maurantonio. A provarci è Di Grazia con un destro di prima intenzione di poco al lato e Russotto, con una conclusione al volo all’interno dell’area di rigore di poco imprecisa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy