Pasquale Marino ritira le dimissioni e rimane al Vicenza: “Stavo per tornare al Catania, vi racconto come sono andate le cose”

Pasquale Marino ritira le dimissioni e rimane al Vicenza: “Stavo per tornare al Catania, vi racconto come sono andate le cose”

Le vicende giudiziarie, che hanno investito il Catania Calcio, hanno avuto immediate conseguenze anche nelle decisioni di Pasquale Marino. Il tecnico marsalese aveva già presentato la.

Commenta per primo!

Le vicende giudiziarie, che hanno investito il Catania Calcio, hanno avuto immediate conseguenze anche nelle decisioni di Pasquale Marino. Il tecnico marsalese aveva già presentato la risoluzione del contratto al Vicenza per potersi così accordare con i rossazzurri. Ma, dopo l’apertura dell’inchiesta ‘I Treni del Gol‘, ha ritirato le sue dimissioni, per restare sulla panchina dei veneti e questo pomeriggio nel corso di una conferenza stampa ha spiegato come sono andate le cose. “Sono molto dispiaciuto per quanto accaduto a Catania, ma non voglio giustificare o giudicare nessuno. Non avevo fatto una scelta da un punto di vista economico, altrimenti non avrei mai pensato di andare via dal Vicenza. Sono rammaricato anche da un punto di vista umano. Quello che ho fatto, lo rifarei: sono sempre stata una persona corretta non credo che qualcuno mi possa attaccare per le mie scelte – dice Marino -. Non devo giustificarmi, ma certamente è giusto che io dica come sono andate le cose. Quello che ho fatto è sempre stato alla luce del sole. In caso di promozione era certa la mia permanenza. Nel caso non ci fossimo riusciti avremmo riparlato del mio futuro. Sapevo di avere delle attenzioni da diverse società e qualcuna anche importante, ma le ho rifiutate. Il Vicenza sapeva tutto. Sono stato combattuto nel prendere una decisione molto importante per me. Quando è scoppiata la vicenda Catania, mi ha subito chiamato Cristallini, il direttore sportivo e poiché a me piace mantenere la parole, avevo detto che avrei continuato sulla mia decisione della risoluzione del contratto. Ma dopo una chiacchierata tra uomini ho deciso che non potevo dire un altro no a chi mi aveva fatto sentire così importante e ho scelto di diventare parte integrante di un progetto ambizioso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy