Modena-Catania 0-0: le pagelle del match

Modena-Catania 0-0: le pagelle del match

Catania determinato, ma incapace di sfruttare le tante occasioni create. Questo è quanto ha evidenziato l’undici di Marcolin, che al Braglia ha creato quattro nitide palle gol senza mai.

Commenta per primo!

Catania determinato, ma incapace di sfruttare le tante occasioni create. Questo è quanto ha evidenziato l’undici di Marcolin, che al Braglia ha creato quattro nitide palle gol senza mai capitalizzare. Male dunque il reparto avanzato, su tutti Maniero, mentre a ergersi da diga davanti la difesa è stato Rinaudo.

Gillet 7 – Viene chiamato in causa una sola volta e la sua risposta è da campione. Un guizzo felino che spiega il soprannome di ‘gatto di Liegi’, un pizzico di fortuna sul palo di Garritano.

Sauro 6 – Irruento e sgraziato come sempre, ma stavolta non commette errori di rilievo. Tiene la posizione nonostante l’effervescenza di Fedato

Ceccarelli 6 – Ferrari ha voglia di mettersi in evidenza e il centrale ex Spezia deve metterci tutto il mestiere a disposizione per arginarlo. Va in affanno più di altre volte, ma la sufficienza è meritata

Schiavi 6 – Ogni tanto si perde Garritano che non è l’ultimo arrivato. Grintoso e rude quando serve, a tratti ricorda il vecchio Bellusci.

Del Prete 5,5 – Partita in crescendo rispetto al match di esordio di sabato scorso contro lo Spezia. Ha sulla coscienza però il lezioso pallonetto con cui prova invano a superare il portiere avversario.

Escalante 5,5 – Entra per l’nfortunato Del Prete, ma ancora una volta non è nè carne nè pesce.

Sciaudone 5,5 – Meglio rispetto alle ultime uscite, ma da lui ci si aspetta sempre qualcosa di più. Da mezzala prova qualche incursione interessante, poi da esterno si eclissa.

Rinaudo 7 – Prestazione convincente quella del capitano rossazzurro che ritorna il frangiflutti che tutti conoscono. Recupera molti palloni e apre bene il gioco.

Mazzotta 5 – Come sepre spinge come un dannato sull’out mancino, ma troppo spesso è poco lucido nel momento decisivo. Lui che è il re degli assist, stavolta sbaglia l’ultimo passaggio e rende opaca la sua prova

Rosina 6,5 – Marcolin lo fa partire più indietro, da mezzala, il numero dieci ci mette un po’ per adeguarsi, poi ritorna il solito motorino infaticabile. Il gioco del Catania passa interamente dai suoi piedi

Castro 6 – Alti e bassi per il fantasista argentino che offre una palla d’oro a Maniero e poi sbaglia tante ghiotte ripartenze.

Maniero 4,5 – Troppo grave il destro sparato in curva con cui avrebbe potuto portare in vantaggio i suoi. Oltre a questo errore, risulta apatico, statico e spesso fuori dal gioco.

Rossetti 6,5 – Gli bastano pochi minuti per dimostrare che ha più voglia, energia e determinazione rispetto a Maniero. Il giovane ha talento e senso del gol. Peccato che il suo tiro a botta sicura si infranga sulla traversa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy