Messina-Catania 0-0: le pagelle del match

Messina-Catania 0-0: le pagelle del match

Commenta per primo!

Pareggio a reti bianche fra Messina e Catania che non scontenta nessuno, anche se ai punti forse sono stati i rossazzurri ad andare più vicini al bottino pieno. Buona la fase difensiva visto che dopo sei giornate gli uomini di Pancaro sono riusciti a mantenere la porta inviolata. Meno positivo il lavoro in fase di costruzione, ma l’infortunio di Russotto e l’ingresso di Plasmati hanno di certo sconvolto i piani del tecnico rossazzurro. Da elogiare le prestazioni di Bergamelli (al rientro dopo l’infortunio) e di Musacci, vero leader del centrocampo etneo.

Bastianoni 6 – Guanti e divisa da piegare e pronti per essere riutilizzati. Mai impegnato seriamente dagli attaccanti avversari.

Parisi 5,5 – Qualche errore di troppo per il terzino rossazzurro che in più di un’occasione si fa trovare impreparato. Tutto sommato però riesce a limitare i danni.

Pelagatti 6 – Cocuzza gli crea qualche grattacapo, ma dopo un po’ di apnea il centrale etneo riesce a prendergli le misure.

Bergamelli 6,5 – Rientro positivo nonostante la condizione fisica precaria. Personalità da vendere e grande serenità messa a disposizione di tutto il reparto.

Nunzella 6,5 – Il solito trenino rossazzurro che asfalta la corsia di sinistra. Spinge con convinzione, un po’ meno sicuro in fase di non possesso

Musacci 6,5 – La sua assenza si è sentita, eccome… Esperienza e grande tecnica che permettono agli etnei di uscire indenni anche nelle situazioni più complesse.

Agazzi 6 – E’ giovane, ha talento ed i margini di miglioramento sono enormi. Per crescere giusto seguire le orme di Musacci.

Russo 5 – Partita incolore. Nè carne, nè pesce.

Scarsella 5 – Il centrocampista rossazzurro era uno degli uomini più attesi dopo la flessione delle ultime settimane, ma la sua risposta è stata ancora una volta poco soddisfacente. Tanti errori in disimpegno e inserimenti poco ficcanti. Il centrocampista tuttofare di inizio campionato continua a essere un ricordo.

Russotto s.v.

Plasmati 6,5 – Entra dopo pochi minuti al posto di Russotto e ingaggia da subito un’aspra lotta con i centrali messinesi. Lavoro sporco e tanta generosità. Peccato per quell’errore sotto porta che avrebbe regalato il vantaggio agli etnei.

Rossetti s.v.

Calil 5 – L’ingresso di Plasmati lo costringe a cambiare ruolo e un po’ ne risente. Come sempre ottimo il lavoro in fase di non possesso, meno incisivo in fase offensiva.

Calderini 5,5 – Prestazione non impeccabile dal punto di vista tecnico, ma nonostante ciò è il più pericoloso dei suoi. Sfiora per due volte la rete grazie ad iniziative personali. Peccato che quando si tratti di dialogare con i compagni trovi maggiori difficoltà.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy