Melfi-Catania 3-3: le pagelle del match

Melfi-Catania 3-3: le pagelle del match

Commenta per primo!

Tanti, troppi errori per il Catania di Pancaro che non riesce più a vincere e convincere. Assolutamente da dimenticare la prestazione di Bastianoni che si rende protagonista di una papera clamorosa in occasione della prima rete del Melfi.

Bastianoni 4 – Segna una rete… Nella sua porta e si fa infilare sul suo palo in occasione del 3-3. Continuare a giustificarlo sembra una missione impossibile degna di Tom Cruise.

Nunzella 5,5 – Quanta sofferenza per il terzino mancino che sembra essere leggermente in debito di ossigeno rispetto alle prime uscite. Canotto spinge con continuità e il rossazzurro non riesce a contenerlo.

Bergamelli 6 – La scorsa gara contro il Benevento è stato il primo campanello d’allarme. A Melfi seconda gara consecutiva in apnea per il centrale di Pancaro.

Pelagatti 5,5 – Rischia dopo pochi minuti di procurare un calcio di rigore e da quel momento la sua prestazione è in calando. Non riesce mai a prendere le misure agli attaccanti avversari, e la mancanza di schermo del centrocampo non lo aiuta.

Garufo 7 – Herrera è un peperino sempre insidioso, ma Garufo compensa le difficoltà difensive con un’ottima gare in proiezione avanzata. Offre due assit d’oro, frutto di ottima tecnica e intuizione.

Agazzi 6 – Gol importante il suo perchè sblocca il risultato, anche se a conti fatti risulta poco utile. Qualche segnale di crescita in una partita in cui il centrocampo non ha eccelso.

Musacci 4,5 – Probabilmente l’infortunio lo ha limitato, ma questo è un giocatore irriconoscibile.

Russo 5,5 – Ancora una volta prestazione incolore per il centrocampista etneo che non argina nè costruisce. Dopo quattordici partite non si capisce quale possa essere il suo apporto.

Scarsella 5,5 – Entra in campo ma non cambia la partita

Russotto 7,5 – Migliore in campo tra i rossazzurri. Torna dal primo minuto e la sua presenza si sente eccome. Due reti e unico pericolo costante per gli avversari.

Lulli s.v.

Falcone 6 – Non è ancora al cento per cento, ma nonostante ciò riesce a creare la superiorità numerica e causare pericoli dal fondo. Gli manca la giocata decisiva, ma la prestazione è positiva.

Calil 5 – Impalpabile. Zero palloni toccati.

Plasmati 5,5 – Ha il merito di spizzare la palla che porta al 3-2 di Russotto. Poi poco altro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy