Juve Stabia-Catania 2-1: occasione sprecata e beffa finale

Juve Stabia-Catania 2-1: occasione sprecata e beffa finale

Commenta per primo!

Il Catania cade ancora in trasferta, e lo fa nel migliore dei modi, in pieno recupero e dopo aver concesso pochissimo alla Juve Stabia. Un brutto primo tempo quello offerto dalle due squadre, con i campani che si sono limitati ad aspettare gli avversari, ed il Catania incapace di allestire buone occasioni da rete. Dopo i primi venti minuti di studio, le emozioni arrivano intorno alla mezzora. Rapido botta e risposta con i padroni di casa in vantaggio grazie al sinistro incrociato di Contessa cui risponde il solito Calil, bravo a sfruttare una dormita della difesa avversaria e a trafiggere con un diagonale Polito. Nella ripresa il copione non cambia, con gli etnei però più propositivi dalle parti del portiere avversario. Gli unici pericoli reali arrivano su calcio piazzato con la punizione di Russotto, fuori di poco, e l’intervento di Polito a smanacciare sugli sviluppi di calcio d’angolo. La beffa per i rossazzurri però è dietro l’angolo e arriva al novantunesimo, quando Garufo perde banalmente la sfera lasciando spazio al contropiede dei campani concluso con la splendida girata al volo di Bombagi.

JUVE STABIA (4-4-2) Polito; Romeo, Migliorini, Polak, Liotti (De Risio); Carrotta (Gatto), Obodo, Favasuli, Contessa; Gomez, Nicastro (Bombagi). A disp. Modesti, Carillo, Mileto, Buondonno, Mascolo. All. Zavettieri.

CATANIA (4-3-3) Bastianoni; Garufo, Pelagatti, Bergamelli, Nunzella; Russo, Agazzi, Lulli (Barisic), Falcone (Di Grazia), Calil, Calderini (Russotto). A disp. Liverani, Parisi, Bacchetti, Ferrario, Sessa, Rossetti. All. Pancaro.

Ammoniti: Romeo, Contessa, Calderini, Favasuli

Marcatori: 26′ Contessa, 30′ Calil, 93′ Bombagi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy