Juve Stabia – Catania 0-0: le pagelle del match

Juve Stabia – Catania 0-0: le pagelle del match

Pareggio doloroso per il Catania che torna a casa con tanto rammarico per una partita condizionata da un’espulsione rimediata nella prima frazione

Commenta per primo!

Prestazione coriacea quella del Catania sul campo della Juve Stabia, ma condizionata dall’espulsione di Tino Parisi che rimedia due cartellini gialli nella prima frazione. Bene su tutti Manneh, vero motorino della fascia sinistra, mentre ancora deludente Pozzebon, poco servito e sostituito a metà ripresa.

Pisseri 6,5 – L’estremo difensore rossazzurro chiude il campionato mantenendo inviolata la sua porta grazie a due interventi di ordinaria amministrazione su Ripa

Djordjevic 6,5 – Le speranze dei tifosi rossazzurri sono affidate a quel fantastico tiro di mezzo esterno che sibila alla sinistra del palo. Qualche centimetro e sarebbe stato l’eroe di giornata

Marchese 6 – Interventi non impeccabili contro un Ripa difficile da contenere per un terzino adattato da centrale

Gil 6 – Non è al meglio e ogni tanto si nota. Nonostante ciò solamente elogi per aver stretto i denti ed essere stato presente in una gara da dentro/fuori

Parisi 4 – Ingenuo e disattento. Non temporeggia mai e in più si fa trovare spesso fuori posizione. La trattenuta sul tocco di spalla di Lisi è lieve, ma evidente. Purtroppo conferma i limiti difensivi.

Scoppa 6 – Nè infamia nè gloria per un giocatore da cui ci si aspettava di più, ma che probabilmente non è adatto ai ritmi di questa categoria

Tavares s.v.

Bucolo 6,5 – Lotta fino all’ultimo respiro, ma non gli si può chiedere anche di inventare in zona gol

Manneh 7 – Migliore in campo per distacco. Corre e già questo basta, visto che in più di una circostanza è il più giovane della comitiva a prendere la squadra in braccio e ad alzare il baricentro con le sue sgroppate. Conquista anche punizioni importanti per far respirare la difesa

Mazzarani 5,5 – Cerca di dialogare con i compagni, ma si ritrova spesso accerchiato da due/tre avversari. Mister Pulvirenti decide di lasciarlo in campo dopo l’espulsione, ma piano piano si spegne

Di Grazia s.v. – E’ lui il giocatore sacrificato per far fronte all’inferiorità numerica. Forse una scelta sbagliata

De Rossi 6,5 – Pulvirenti gli preferisce Parisi dal primo minuto. Andrea si siede in panchina e, quando chiamato in causa, entra da gran professionista. Concentrato, grintoso e preciso. Con lui in campo Lisi esce dal gioco dei gialloblù

Pozzebon 5 – Non fa salire la squadra, non è utile nel gioco di sponda ed in area di rigore non si vede. In una partita così importante si eclissa fino alla sostituzione a metà ripresa

Barisic 6 – Entra in campo con vivacità, ma è spesso impreciso e confusionario.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy