Juve Stabia – Catania 0-0 editoriale: adesso l’unico obiettivo è la serenità

Juve Stabia – Catania 0-0 editoriale: adesso l’unico obiettivo è la serenità

Il Catania viene eliminato dai play off e la testa dei tifosi etnei viaggia verso il prossimo anno, con l’auspicio di ritrovare un pizzico di serenità

Commenta per primo!

Fine dei giochi per il Catania, fine della sofferenza per la tifoseria rossazzurra che non vedeva l’ora di poter chiudere questo campionato e proiettare la mente verso il futuro. Un pareggio avaro di emozioni quello rimediato a Castellammare di Stabia, in una gara che è stata un po’ lo specchio della stagione dei rossazzurri: sterilità offensiva, pallino lasciato all’avversario ed errore individuale che costringe la squadra all’inferiorità numerica. Per carità il passaggio del turno aveva i contorni del miracolo sportivo, ma effettivamente Pozzebon e compagni non ci hanno neanche provato.

Come dicevamo, però, la mente della tifoseria e soprattutto della dirigenza è già proiettata alla prossima stagione con gli impegni economici e quelli “tecnici”. Per quanto riguarda le casse, infatti, davanti a sè il Catania ha un periodo molto intenso con il pagamento degli stipendi, la scadenza dell’iscrizione e la conseguente risoluzione dei debiti che oscillano sulla testa del club. Insomma serviranno circa 2 milioni di euro per iscriversi al prossimo campionato, più un esborso importante per il calciomercato. Il Direttore Lo Monaco ha rassicurato tutti sull’intervento importante di Finaria e chissà che qualche cessione di immobili (alberghi) e qualche operazione finanziaria non possano garantire ossigeno al club etneo.

Sul fronte tecnico, invece, sarà necessario pensare a chi confermare e chi salutare. La squadra ha deluso, specialmente nel girone di ritorno, ed è ipotizzabile una partenza massiccia ma non totale. Coloro che rimarranno, però, dovranno recuperare il tempo sprecato quest’anno e quasi certamente partiranno indietro nelle gerarchie del tecnico. Ah a proposito l’allenatore. Pulvirenti è tornato al suo habitat naturale, le giovanili, e per il prossimo anno c’è una lista di tecnici accostati ai rossazzurri. In pole sembrerebbe essere Gautieri, nonostante i tanti esoneri degli ultimi anni, ma attenzione anche a scenari più suggestivi come quelli che conducono a Lucarelli e Cozza, quest’ultimo promosso in Lega Pro con la Sicula Leonzio.

Insomma non ci si ferma mai, anche perchè il Catania ha tanto da lavorare. “Si vince solo se si è sani”. Così parlò Lo Monaco qualche settimana fa, ed è per questo motivo che l’auspicio più importante dei tifosi etnei è che la prossima stagione sia caratterizzata da serenità, in primis nei conti e poi a macchia d’olio in tutto l’ambiente. Il modo migliore per poter porre le basi per una graduale risalita.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy