Fidelis Andria-Catania 0-0: le pagelle del match

Fidelis Andria-Catania 0-0: le pagelle del match

Commenta per primo!

Pareggio avaro di emozioni quello rimediato dal Catania nella prima uscita del 2016. Grande attesa per il neo acquisto Di Cecco che gioca bene, senza però impressionare. Deludente invece il pacchetto offensivo, e non è un caso se ancora una volta il migliore in campo risulta essere Liverani.

Liverani 6,5 – E’ ancora una volta lui il migliore in campo in casa Catania. Risponde presente sull’unica occasione dei padroni di casa e rappresenta sempre garanzia di sicurezza.

Nunzella 5,5 – Fa perdere cinque anni di vita ai tifosi etnei con uno sciagurato passaggio arretrato. Corto, maledettamente corto. Tanta imprecisione anche in fase di spinta con numerosi cross sballati e poche sovrapposizioni vincenti.

Bergamelli 6 – Soffre più del dovuto davanti agli attacchi sporadici di Grandolfo e Cianci. Un po’ di appannamento che però non inficia sulla prestazione generale.

Pelagatti 6 – Tiene botta e rimanda al mittente le iniziative avversarie.

Garufo 6,5 – Prestazione positiva per l’esterno di Pancaro che doveva arginare un avversario ostico come Cortellini, ma non ha mai perso la testa. Bene anche in propulsione offensiva.

Di Cecco 6 – Sufficienza meritata per il neo acquisto rossazzurro che non brilla per intraprendenza ma fa il compitino senza sbavature. Sia da mezzala che da centrale sembra avere l’esperienza ed il dinamismo giusti.

Musacci 5 – Poco presente in mezzo al campo gioca discretamente solo i primi venti minuti.

Castiglia s.v. Entra nella ripresa ma non garantisce un apporto significativo

Scarsella 5 – Ennesima prestazione deludente per il numero otto che si annulla con il diretto avversario. L’unica iniziativa degna di nota si conclude con un clamoroso liscio all’interno dell’area di rigore.

Plasmati 6,5 – Pancaro ha detto che la sosta gli ha fatto bene, ed ha ragione. E’ lui l’uomo più pericoloso con il solito colpo di testa che stavolta si stampa sul palo. Chissà che il suo minutaggio non possa aumentare nel girone di ritorno…

Falcone 4,5 – Non tocca una palla.

Calderini 6 – Il suo ingresso garantisce vivacità a tutta la manovra. Non trova l’assolo giusto ma la prestazione è positiva.

Calil 5,5 – E’ vero, in avanti non arrivano tanti palloni giocabili ma il brasiliano non riesce mai a difendere palla e far salire la squadra, nè a conquistare punizioni utili. Avulso dal gioco. Leggermente meglio dopo l’ingresso di Plasmati.

Russotto 6 – Gioie e dolori per l’esterno etneo che alterna giocate sublimi a tocchi leziosi e inutili. Nel primo tempo pecca in fase di non possesso lasciando troppo campo all’esterno avversario. Nella ripresa invece è più attento e illumina con maggiore intensità.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy